Bacoli, guerra ai venditori abusivi sui litorali: multe fino a 500 euro ai bagnanti che trasgrediscono!

Bacoli, guerra ai venditori abusivi sui litorali: multe fino a 500 euro ai bagnanti che trasgrediscono!

(CFN) BACOLI – Il sub commissario prefettizio del Comune di Bacoli, la dottoressa Anna De Luna, ha firmato in questi giorni un’ordinanza contro la vendita abusiva e i massaggi sugli arenili di tutto il territorio comunale. E’ guerra, quindi, alla vendita illegale di ogni genere di cosa, dagli alimentari agli oggetti più disparati, che avviene sugli arenili di Miseno, Miliscola, Marina Grande, Baia, Torregaveta e la Spiaggia Romana. Una lotta alla concorrenza sleale rispetto alle attività regolarmente autorizzate ma anche all’occupazione abusiva della battigia destinata al transito dei bagnanti. Un numero che quanto riporta l’ordinanza raggiunge oltre le centinaia di persone che ogni giorno sulle spiagge di Bacoli vendono in barba alla minima disposizione di legge. “Un fenomeno che si sta dimostrando come una vera e propria organizzazione che assegna spesso spazi ed organizza vedette per monitorare le attività di controllo delle forze dell’ordine”, si legge nell’ordinanza. Un via vai di persone che ogni giorno conservano la loro merce, molta della quale senza certificato di sicurezza, da vendere in sacchi di plastica o borsoni e che come si trattasse di un mercato la propongono ai bagnanti appena le forze dell’ordine si allontanano. Poi, per darsi alla fuga se vengono scoperti la occultano utilizzando gli stessi borsoni o i modi più disparati. Non sono mancate nelle ultime settimane anche i diverbi che diversi venditori abusivi hanno avuto con i residenti, gli operatori commerciali regolari e i diversi bagnini. Il sub commissario per contrastare questo problema in funzione dell’ordine pubblico e la legalità ha emesso questa ordinanza che vieta l’acquisto ai bagnanti con sanzioni per chi trasgredisce. Oltre a quelle penali sarà comminato anche un verbale amministrativo che va da un minimo di 25 euro fino ad un massimo di 500 euro. Violazione per la quale è ammesso il pagamento nella misura ridotta di cento euro se pagato entro sessanta giorni. Un’ordinanza che vieta anche il trasporto sui mezzi pubblici. Oggi è iniziato il primo week end di controlli che vede impegnati oltre la polizia municipale di Bacoli anche polizia, carabinieri, guardia costiera e guardia di finanza. (CFN)