Baia, "una vergogna senza fine, riattivate la video sorveglianza"|Gallery

Baia, “una vergogna senza fine, riattivate la video sorveglianza”|Gallery

Riceviamo e pubblichiamo
BACOLI – Ecco come si presentava stamattina lo splendido anfiteatro con alle spalle il Tempio di Diana. Tutto imbrattato da scritte inneggiando ad un “amore eterno”. Stanno distruggendo tutto per una vergogna senza fine! Gia’ a giugno Aurora Flegrea attraverso i rappresentanti Monica Carannante e Gennaro Di Meo, raccoglievano con una petizione popolare, il malessere e lo schifo dei cittadini indignati. Abbiamo chiesto aggiornamenti agli uffici comunali dello stato delle videocamere, perché gli episodi di imbrattamento del patrimonio comunale e il ripetersi di casi di abbandono di rifiuti su tutto il territorio comunale sono in continuo aumento. Ci siamo chiesti se fosse o meno il caso di far sapere a tutti che non c’è un controllo totale in paese, consci che avremmo dato qualche certezza in più ai delinquenti e qualche timore in più ai nostri concittadini. Abbiamo fatto passare l’estate il periodo in cui qualcuno poteva lasciare la casa vuota per qualche giorno sapendo di essere un po’ al sicuro ma ora è il momento di chiedere che il sistema venga ripristinato, perché non possiamo più attendere. L’importanza di una rete di controllo video su un territorio non ha bisogno di essere spiegata sia a livello di deterrenza che di aiuto per individuare i colpevoli di danneggiamenti, vandalismi, furti, rapine e incidenti. Per questo abbiamo deciso di rendere nota la situazione sperando di essere ascoltati e di vedere in funzione le telecamere prima possibile.

Aurora Flegrea Bacoli

Questo slideshow richiede JavaScript.