BASKET/ Virtus, con l'Alfa Basket Catania al Pala Errico in palio una stagione
Iba Koite Thiam pivot della Virtus Pozzuoli

BASKET/ Virtus, con l’Alfa Basket Catania al Pala Errico in palio una stagione

(CFS) POZZUOLI – Ancora una partita in casa per la Virtus Basket Pozzuoli che sabato 23 marzo sarà impegnata in uno scontro importantissimo: quello contro la Polisportva Alfa Catania. Due squadre che lottano per ottenere il miglior posizionamento possibile per i play out, due squadre che distano tra loro in classifica di soli due punti, con la Virtus Pozzuoli in quattordicesima posizione a quota dodici punti e Catania in quindicesima a dieci punti. Questi i numeri che fanno comprendere l’importanza della gara e, perciò, i flegrei dovranno replicare l’eccellente prestazione portata in campo contro l’Olimpia Matera. Si dovrà difendere fino alla morte, giocare di gruppo, crederci, soprattutto ora che le aquile puteolane sembrano aver tirato fuori gli artigli. Una partita durante la quale non si potrà sbagliare, fondamentale battere ancora una volta i siculi come durante la partita di andata terminata a favore della Virtus con il punteggio di 79-87. Da allora sono cambiate un po’ di cose per entrambe le formazioni: da ricordare prima di tutto che si tratta di due neopromosse in B, ambedue, poi, hanno cambiato la guida tecnica e, se a Pozzuoli non c’è più Mauro Serpico, ma Mariano Gentile, a Catania, proprio dopo la sconfitta contro la Virtus, è arrivato coach Massimo Guerra a sostituire Andrea Bianca. Tre gli acquisti di Pozzuoli, anche se di Smorra si attende ancora l’esordio a causa del perdurante infortunio alla caviglia, uno quello di Catania rafforzatasi con l’innesto di Emin Mavric. Aggiungendo notizie alla formazione che sabato sarà ospite al palazzetto “Errico”, c’è da dire che ci sono uomini dai numeri importanti tra cui la guardia Sirakov, miglior marcatore con una media di più di 20 punti a partita, un miglior punteggio realizzato di 28 punti e una lunga esperienza in serie B a cui si aggiunge anche un anno in serie A2 a San Severo sempre con numeri interessanti. Menzione obbligata anche per Vincenzo Provenzani, guardia classe ‘99, con 329 punti realizzati e una media di 13 a partita, segue, poi, tra i migliori realizzatori, Alessandro Agosta con 256 punti. Ad attendere la Virtus Pozzuoli, sabato, ci sarà una partita fondamentale, uno scontro diretto visto che, a cinque giornate dal termine del campionato, la situazione delle squadre che accederanno ai play out è ancora molto aperta con Valmontone e Palermo a 14 punti, Pozzuoli a 12 e Catania a 10. Non c’è, quindi, bisogno di dire quanto sia importante una vittoria e per questo i flegrei dovranno combattere fino all’ultimo secondo della gara, approcciarsi agli avversari con la giusta mentalità: quella che li ha portati alla vittoria contro Matera e quella che dovrà portarli a conquistare altri due punti questa settimana. Ci sarà ovviamente bisogno del calore e dell’appoggio del pubblico puteolano invitato a riempire le gradinate del palazzetto “Errico” sabato 23 marzo alle ore 19. (CFS di MARTINA COSTANTINO)