BASKET/ Virtus Pozzuoli, c'è Salerno al Pala Errico: operazione riscatto

BASKET/ Virtus Pozzuoli, c’è Salerno al Pala Errico: operazione riscatto

di MARTINA COSTANTINO

(CFS) POZZUOLI – Ancora un altro ostacolo sul cammino della Virtus Bava Pozzuoli che sabato 2 novembre ospiterà la Virtus Arechi Salerno per il secondo derby stagionale, questa volte tra le mura amiche del palazzetto “Errico” alle ore 19.

GLI AVVERSARI Salerno è una delle “big” del girone D di serie B Old Wild West 2019/2020, una delle formazioni più quotate per la promozione in serie A2. Dopo lo scivolone dello scorso anno che la visto la formazione del presidente Renzullo cedere soltanto durante i play off a causa, principalmente, di vari infortuni, anche quest’anno è stato allestito un roster per tentare il salto di categoria. Partendo dalle riconferme, è da citare un volto storico della pallacanestro campana: Njegos Visnjic, ala forte dall’esperienza invidiabile, di grande fisicità e tecnica. Riconfermato anche il play Manuel Diomede, giocatore che ha militato sia in A2 che in B, i suoi numeri quest’anno contano 91 punti, un best di 20 punti e una media di 15.2 a partita. Al terzo anno consecutivo in maglia Arechi, il centro Gianmarco Leggio è un altro elemento della squadra a cui prestare attenzione: la sua media si aggira intorno ai 17.5 punti a partita, ha totalizzato 105 punti in questa stagione e raggiunto un miglior punteggio di 24 punti. Altra riconferma è Lorenzo Tortù, ala piccola la cui media è di 16.3 a partita, mentre in carriera ha militato anche nella prima serie nazionale con Pesaro. Tra i nuovi acquisti, invece, troviamo Alessandro Potì, guardia del 1992 con una media di 12.2 a partita e un best di 26 punti, che arriva a Salerno dalla Pallacanestro Pescara dopo essere stato anche a Nardò, Bisceglie e Monteroni, oltre alle esperienze in A2 con Latina, Bologna e Brescia.

PARLA IL CAPITANO ERRICO A confermare che Pozzuoli sabato dovrà affrontare un’avversaria molto forte ed esperta, oltre ai numeri appena visti, ci sono le parole del capitano Salvatore Errico che commenta: “Salerno è una squadra molto forte che ha perso con Sant’Antimo per la sfortunata combinazione di turno infrasettimanale e rotazioni limitate in quanto sono stati costretti a fare a meno di Visnjic e di Potì che non era in piena forma. Hanno tanto talento individuale e un play che li fa giocare molto bene. A mio avviso sono la squadra da battere in questo campionato, insieme a Palestrina”.

DIMENTICARE PALESTRINA La Virtus Bava Pozzuoli e la Virtus Arechi Salerno sono separate in classifica da soli due punti: 10 quelli di Salerno, 8 quelli di Pozzuoli, ma i flegrei hanno una motivazione in più per voler portare a casa il derby: riscattare la gara non brillante della scorsa settimana a Palestrina come precisa il capitano: “Quella a Palestrina è stata una partita da dimenticare e, contemporaneamente, da tenere bene a mente in quanto ha messo a nudo tutti i nostri limiti. Per fare bene abbiamo bisogno di essere sempre concentrati, basta calare d’intensità e si perdono punti alla nostra portata, penso, ad esempio, a Formia. Abbiamo voglia di riscatto e non lasceremo niente di intentato, stiamo lavorando proprio sulla continuità in allenamento per poter tornare a far vedere quanto di buono fatto in questo inizio di campionato. Mi auguro che il pubblico possa aiutarci, cosa fondamentale in un derby come questo”. (CFN)