Basket, Virtus Pozzuoli, Tomasello: “puntiamo ad essere l’outsider del girone”
Virtus Pozzuoli - Daniele Tomasello (Foto Agenzia Press G.Conte)

Basket, Virtus Pozzuoli, Tomasello: “puntiamo ad essere l’outsider del girone”

(CFS) POZZUOLI – È stato uno dei primi ingaggi annunciati dalla Virtus Bava Pozzuoli che durante la composizione del roster 2019/2020 ha pensato subito a coprire il ruolo di centro titolare per il quale è stato scelto Daniele Tomasello, classe ’93 arrivato dal Basket Bisceglie. Chiacchierando con lui gli abbiamo chiesto quali motivi lo avessero spinto ad accettare la proposta della Virtus Pozzuoli e ci ha detto che, fin da subito, si è sentito fortemente voluto in squadra, cosa che per lui è stata una motivazione ulteriore: “La decisione di Pozzuoli è stata una decisione derivata dal fatto che la società e l’allenatore, fin da subito, hanno voluto che facessi parte del gruppo. È una squadra giovane dove però ci sono dei componenti che hanno molto da dimostrare e molte aspettative, quindi anche il roster, una volta visto, mi ha portato a fare questa scelta essendo una squadra giovane e composta da giocatori con molte motivazioni”.

Non stupisce che la Virtus Pozzuoli abbia deciso di optare per lui visti i numeri con i quali ha concluso la scorsa stagione: 10.7 punti di media, un miglior punteggio realizzato di 17 punti e una media rimbalzi di 7 a partita, quello che basta per dire che per Daniele lo scorso anno a Bisceglie è stato un anno eccellente cosa che potrebbe far puntare a prefissarsi un obiettivo in particolare, ma lui, con molta semplicità, ci ha svelato che non ama avere traguardi ben precisi, ma solo un’idea a cui, però, si aggiunge tanta voglia di far bene: “Non parto mai da un obiettivo personale, c’è nella testa, ma penso che il risultato venga partita dopo partita in base al gruppo e alle gare, non c’è un obiettivo prefissato, si cerca di dare il massimo e il resto viene da sé. Penso che se dai intensità e mostri voglia di vincere il risultato comune combacerà con quello personale”.

Intensità è proprio quello che i ragazzi stanno cercando di dare ad ogni allenamento per ottenere miglioramenti giorno dopo giorno e far valere la giovane età media, per farne uno strumento di forza e un’arma in campionato, come ci ha confermato il nuovo centro targato Virtus Pozzuoli:“È un gruppo giovane di cui conoscevo alcuni componenti, mentre altri li avevo sentiti solo nominare e penso che, essendo una squadra giovane, dobbiamo fare della nostra energia e della nostra intensità la nostra arma migliore. Dobbiamo mantenere la nostra intensità alta per 40 minuti e far valere la nostra età molto più giovane rispetto alle altre squadre. Sicuramente avremo qualche pecca di esperienza, ma, se andiamo tutti nella stessa direzione, l’intensità e la voglia di vincere porteranno ad un buon percorso”.

Tra i componenti di squadra già conosciuti da Daniele è obbligatorio un riferimento a Gianluca Tredici, anche lui lo scorso anno a Bisceglie, tanto è vero che coach Gentile li ha voluti entrambi in squadra per avere una coppia consolidata ed affiatata sotto le plance e Tomasello sembra concordare: “Avere già un compagno nel roster è sicuramente una cosa in più, anche se ormai noi siamo abituati a cambiare squadra ogni anno. È importante conoscersi e l’allenamento e lo stare insieme faranno andar bene le cose in maniera naturale. Gianluca è un compagno, è un amico, e sicuramente questo aiuta, però prima riusciamo a coinvolgere tutti, ad andare tutti nella stessa direzione e a capire che l’obiettivo è comune e dobbiamo arrivarci soltanto con l’aiuto di ogni componente, prima riusciremo ad avere la nostra identità di squadra”.

Dalle parole di Daniele è facile comprendere che abbiamo a che fare con un ragazzo decisamente convinto che si possano raggiungere buoni obiettivi, ma soprattutto determinato a dare il meglio di sé e con questa sua determinazione e fiducia si rivolge ai tifosi affinché anche loro stiano vicini alla squadra e la sostengano come hanno sempre fatto: “Penso che la società abbia fatto un passo avanti per quanto riguarda la composizione del roster, nonostante l’anno scorso ci fossero giocatori importanti, quest’anno sono stati scelti giocatori giovani, ma con molte motivazioni e spero che questo sia una motivazione anche per i tifosi per venire al palazzetto, perché noi abbiamo tanta voglia di fare e tanta voglia di trasformare il basket qua a Pozzuoli in qualcosa di bello. Noi faremo di tutto per farvi divertire e spero che veniate numerosi perché la volontà di far bene e di portare il basket qua a Pozzuoli ad un livello più alto, almeno come visibilità e come importanza, è nella testa di tutti noi”.(CFS – Martina Costantino)