Botti di Capodanno: un solo ferito non grave nei Campi Flegrei!
Il pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria delle Grazie

Botti di Capodanno: un solo ferito non grave nei Campi Flegrei!

(CFN) POZZUOLI -. Un altro primo gennaio con il solito bollettino di feriti per i botti di Capodanno: a Napoli, dove si conta la maggior parte degli incidenti, c’e’un bimbo di 10 anni ricoverato in prognosi riservata all’ospedale pediatrico Santobono Pausillipon di Napoli. Il bimbo ha riportato delle ferite agli occhi. In totale sono 71 le persone rimaste ferite la scorsa notte in Campania per l’esplosione dei fuochi d’artificio. Il maggior numero di feriti, secondo i primi dati diffusi dalle forze dell’ordine, si registra in provincia di Napoli con 48 persone che hanno dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari. Due persone, purtroppo, sono in prognosi riservata: si tratta di un uomo di 37 anni e di un bimbo di dieci come detto. Tutti gli altri, invece, guariranno nel giro di qualche settimana. Tredici i feriti in provincia di Salerno; nove in quella di Caserta e uno a Avellino. Intanto, proseguono gli accertamenti della polizia per stabilire la precisa dinamica di quanto accaduto nel quartiere Barra, dove l’esplosione di un pacco di petardi ha causato il crollo parziale dell’androne di un edificio.

Nei Campi Flegrei, anche per la forte campagna di sensibilizzazione contro i fuochi illegali, l’Ospedale Santa Maria delle Grazie nell’ultima notte ha fatto registrare un solo caso di una persona che è ricorsa alle cure mediche per una lieve ferita alla mano per lo sparo dei botti di Capodanno. Nulla di grave per lo stesso visto che il paziente è stato immediatamente dimesso dai medici del nosocomio in località “La Schiana”. (CFN Cronaca)