Flash News

Botti di capodanno, una campagna per dire no ai fuochi illegali

Botti di capodanno, una campagna per dire no ai fuochi illegali

(CFN) POZZUOLI – Manca poco al 2015 e già si registrano sequestri di fuochi d’artificio illegali un po’ ovunque. Nel primo giorno dell’anno solitamente si fa la conta dei feriti, spesso bambini, e purtroppo, qualche volta, anche quella dei morti a causa dei fuochi d’artificio utilizzati che spesso sono illegali e pericolosi. Quest’anno si spera in un forte, drastico, ridimensionamento del fenomeno.
Primaradio, storica emittente radiofonica con sede nei Campi Flegrei, avvia una campagna di sensibilizzazione per combattere l’uso di fuochi illegali. A partire da sabato 27 dicembre e fino al 1 gennaio del nuovo anno saranno trasmessi 15 spot al giorno a ridosso dei notiziari proprio per sensibilizzare gli ascoltatori a non acquistare ed usare i fuochi d’artificio illegali.
E’ una campagna che facciamo sistematicamente ogni anno da oltre un ventennio – dichiara Gino Conte editore dell’emittente – nella speranza che ad ogni spot corrisponda una rinuncia o quantomeno una riflessione al punto da indurre l’ascoltatore a non festeggiare l’arrivo del nuovo anno in modo pericoloso. Allo scoccare della mezzanotte è preferibile stappare una bottiglia di spumante, meglio se italiano, oppure dispensare baci e abbracci: questi non hanno mai fatto male a nessuno. Questa, come la campagna di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata ed altre, le realizziamo – conclude l’editore di Primaradio – facendocene totale carico e senza contributi pubblici statali o locali“.(CFN)