Flash News

Quarto Calcio, parla il tecnico Amorosetti dopo il ko di Andria: “Ci vuole un miracolo sportivo ma noi ci proveremo”
Ciro Amorosetti, nuovo tecnico del Quarto

Quarto Calcio, parla il tecnico Amorosetti dopo il ko di Andria: “Ci vuole un miracolo sportivo ma noi ci proveremo”

(CFN) QUARTO – Il day-after la pesante sconfitta in quel di Andria è scandito dall’amaro risveglio della Nuova Quarto Calcio per la Legalità che allo stadio Degli Ulivi ha incassato la più pesante e amara sconfitta del biennio. Una sconfitta pesante nel risultato in una domenica in cui la gara perfetta disputata dai pugliesi è coincisa con la domenica nefasta degli azzurri flegrei parsi “sorpresi” dall’atteggiamento arrembante dell’Andria; poi la malasorte ha fatto il resto materializzandosi prima con l’espulsione, forse un tantino esagerata ma da regolamento giustissima, combinata a Pirozzi (che ha lasciato i suoi in 10 dal 13′ del primo tempo), poi con gli infortuni di capitan Zinno e Navarra che hanno costretto mister Amorosetti a cambi forzati con la partita che era già compromessa ma non ancora in maniera così drammatica come il 4-0 maturato nei minuti finali. A caldo nello spogliatoio azzurro la delusione era tanta ma l’analisi impeccabile di mister Amorosetti dà la giusta considerazione di quanto avvenuto ieri al Degli Ulivi. “La Fidelis Andria c’entra poco o nulla con questa categoria; non solo per il blasone e la tradizione ma anche e soprattutto per lo splendido pubblico e per l’ambiente che circonda di affetto la squadra di mister Ragno a cui vanno i nostri complimenti. Sapevamo della forza della squadra pugliese ma il risultato è troppo pesante e penalizzante per noi: l’espulsione di Pirozzi ci ha spezzato le gambe e il campo, reso veloce dalla pioggia, ha fatto il resto. Una sconfitta di misura era rimediabile perchè al Giarrusso è difficile per tutti segnare, ma una sconfitta di queste proporzioni rende il nostro un tentativo disperato quasi alla stregua di un miracolo sportivo comunque possibile. Onoreremo il campionato consci di aver fatto una splendida stagione: non posso che ringraziare ancora una volta questi ragazzi che sono stati encomiabili; è in questi momenti che sono ancora più orgoglioso di loro”, ha commentato il tecnico biancazzurro. Da martedì la squadra azzurra riprenderà gli allenamenti in vista del ritorno previsto domenica pomeriggio allo Stadio Giarrusso alle 16,30, un match che potrebbe essere una pura formalità per la Fidelis Andria che sarà seguita nella trasferta napoletana da un migliaio di supporters (ieri al Degli Ulivi erano circa 5000). Per mister Amorosetti sarà una settimana particolare in cui dovrà trovare le parole giuste e le motivazioni appropriate per preparare un match proibitivo: recuperare lo 0 – 4 sarebbe un’impresa storica, mai riuscita fin qui. In realtà le difficoltà per il tecnico quartese sono dettate anche dalle condizioni fisiche precarie di alcuni uomini chiave: mancherà per squalifica Pirozzi mentre sono da valutare le condizioni di Palma, indisponibile domenica per un problema al ginocchio, di Navarra e Zinno usciti anzitempo ieri e di Gaveglia che ha accusato durante il match un dolore alla schiena. (CFN Sport)