CALCIO/ Play out aggiuntivi, la Puteolana 1902 non ci sta: "Delusi della scelta della Lnd, ma difenderemo i colori granata"
Emanuele Casapulla, presidente della Puteolana 1902

CALCIO/ Play out aggiuntivi, la Puteolana 1902 non ci sta: “Delusi della scelta della Lnd, ma difenderemo i colori granata”

(CFS) POZZUOLI – Dopo il polverone dei “Play Out Aggiuntivi” ecco le prime dichiarazioni congiunte dei presidenti della Puteolana 1902 dopo l’ultima riunione tenutasi nella prima mattinata di oggi. 

DICHIARAZIONI Siamo delusi ed amareggiati dalla scelta della Lega Nazionale Dilettanti e LND Campania di non trovare un idoneo rimedio alla situazione contorta e rischiosa che si è venuta a creare in quest’ ultima settimana, così come sottolineato non sicuramente per volontà delle società sportive che, con passione ed impegno, cercano di affrontare tra mille difficoltà, dignitosamente, le stagioni calcistiche – dichiarano i due presidenti -. Ciò che è accaduto quest’anno rappresenta uno scandalo nazionale ma ciò che fa più male è la mancanza di rispetto verso chi il calcio lo vive come una sana passione. È impensabile ed improponibile tornare a giocare a distanza di due mesi ed essere richiamati, senza il giusto preavviso tecnico, a tornare sui campi dopo una meritata e sudata salvezza. Oggi ripartiamo con estrema difficoltà, non avendo gli elementi essenziali, come trovare una struttura in così poco tempo, riorganizzare la società e ricontattare calciatori che abbiamo incontrato la scorsa settimana per la cena di fine anno e che oggi, sono probabilmente impegnati in altri tipi di attività lavorative. Come tutti gli obblighi imposti dalla legge, sia societari che calcistici, anche se non condivisi dalla nostra società che continuerà sicuramente nelle opportune sedi la propria battaglia, il nostro unico obbligo è difendere i nostri ideali, i nostri obiettivi, nonostante ad oggi non ci sia riconosciuto il diritto di difesa. Oggi, più di ieri, siamo costretti a rimboccarci le maniche, tutti insieme e ritornare a fare ciò che ci riesce meglio: sostenere la nostra amata 1902 in questa ulteriore prova di forza per la squadra, per la società ed per una città intera. È un obbligo sostenere il cammino verso la gloria“. (CFS)