CALCIO/ Sibilla, parla mister Illiano: "Ci serve una punta esperta e, poi, ci salveremo con tranquillità"
Gennaro Illiano, trainer della Sibilla

CALCIO/ Sibilla, parla mister Illiano: “Ci serve una punta esperta e, poi, ci salveremo con tranquillità”

(CFS) BACOLI – Una rete di Petrone sul finire della prima frazione ha regalato domenica la prima vittoria stagionale alla Sibilla Flegrea sul Gragnano. “E’ stata una partita dove abbiamo meritato ampiamente di vincere – spiega il trainer biancazzurro Gennaro Illiano -. Siamo scesi in campo in maniera accorta andando vicini al goal in un paio di occasioni. Non abbiamo, comunque, mai rischiato. Nella ripresa siamo calati fisicamente ma in avanti potevano sicuramente trovare la rete del raddoppio se fossimo stati più precisi e meno precipitosi. Alla fine, comunque, sono soddisfatto del risultato e del gioco espresso”.

PETRONE GIOVANE PROMESSA Il goal vittoria come detto è stato segnato dal 19enne Petrone, una scommessa per il club bacolese. “E’ un giocatore che ha solo margini di miglioramento – continua il tecnico della Sibilla -. Ha un passo diverso rispetto al resto del gruppo e si vede in mezzo al campo. Sono certo che nel corso della stagione ritornerà molto utile all’economia della squadra”. La compagine bacolese ha anche raggiunto l’accordo per l’arrivo in maglia biancazzurro di Fusco e Di Meo, altre due pedine che vanno ad irrobustire l’intelaiatura del gruppo. “Sono due giocatori che mi consentiranno di avere più scelte nel corso della stagione – dice Illiano -. Per completare l’organico però ci manca ancora una prima punta esperta della categoria e dopodiché saremo al completo. Siamo alla ricerca tra gli svincolati anche se non c’è al momento quello che cerchiamo. Vedremo come si metterà nei prossimi giorni, altrimenti dovremo attendere l’apertura delle liste di trasferimento a dicembre”.

CHIOVATO ANCORA DESERTO Domenica al “Chiovato” c’era ancora poca gente a vedere Costagliola e compagni. “Non penso sia dovuto allo scetticismo ma più che essendo una città di mare domenica la gente per il forte caldo ha preferito fare altro – conclude il trainer della Sibilla -. Il nostro obiettivo? Siamo partiti in ritardo rispetto alle altre formazioni, percui, dobbiamo pensare prima di tutto a raggiungere la quota salvezza al più presto”. (CFS)