CALCIO/ Virtus Baia da sogno, manita al San Giorgio

CALCIO/ Virtus Baia da sogno, manita al San Giorgio

(CFS) BACOLI – Straordinaria manita della Virtus Baia che al Tony Chiovato travolge l’Academy San Giorgio 5-1. Una partita che ha vissuto un sostanziale equilibrio nel corso del primo tempo, terminato in parità (1-1), la cui inerzia però, nella ripresa, è stata decisamente dalla parte dei padroni di casa, giunti al terzo risultato utile consecutivo, tutti conseguiti tra le mura amiche. Una vittoria in rimonta che consente agli uomini di mister Coppola di guardare con fiducia al prosieguo del campionato.

LA CRONACA Cominciano meglio gli ospiti, i quali si rendono pericolosi spingendo molto sulle corsie esterne. Dopo un quarto d’ora, proprio da un traversone dalla fascia destra, nasce il vantaggio dell’Academy San Giorgio con il bomber Boccia che impatta la sfera sul secondo palo. La Virtus trova il gol del pari poco prima della mezz’ora anche con un pò di fortuna: indecisione del portiere avversario e Silvestri è lesto nel mettere il pallone in rete. Terzo gol per il biondo esterno della Virtus Baia: al momento è il capocannoniere della squadra. Superata la mezz’ora della prima frazione, entrambe le squadre restano con un uomo in meno: scaramuccia tra Palumbo e Cretella e l’arbitro estrae il cartellino rosso diretto per entrambi. I granata vanno vicini più volte al gol del 2-1, con Testa e Race, ma la mira è imprecisa, ma il primo tempo finisce in parità.

SECONDO TEMPO Nella ripresa entra in campo una Virtus più coraggiosa e determinata. Testa fallisce un altro gol a tu per tu davanti al portiere, mentre Di Fusco dal limite dell’area sfiora la traversa. Il gol del sorpasso dei padroni di casa giunge dopo 10′ con Race bravo a chiudere sul secondo palo un cross rasoterra dell’incontenibile Silvestri. Indovinati i cambi di mister Coppola: entra Scotto di Clemente e due minuti dopo subisce fallo da rigore per un intervento del portiere in uscita. Rigore che lo specialista Paco Di Costanzo trasforma con freddezza per il 3-1. L’Academy San Giorgio ha la possibilità di accorciare le distanze in virtù di un rigore decretato dall’arbitro per fallo di mano di Schiano, ma Fabio Caiano è superlativo nell’intuire e neutralizzare la battuta di Marcianò. Il portiere si renderà protagonista di altre eccellenti parate che consentono alla Virtus Baia di dilagare, ancora con Race (38′) e poi con Di Napoli (42′), anch’egli subentrato pochi istanti prima ed alla sua ultima apparizione in maglia granata. (CFS) 

IL TABELLINO

VIRTUS BAIA 1947 (4-3-3): Caiano; Vitiello, P. Di Costanzo, Guardascione (25′ st Sil. Tufano), Schiano Lo Moriello; Race (39′ st Di Napoli), Di Fusco (42′ st Danilo), Testa; Silvestri (19′ st Carannante), Palumbo, Pisano (23′ st Scotto di Clemente). A disp: Sim. Tufano, Erbaggio, Lucci, G. Di Costanzo  All. S. Coppola
ACADEMY SAN GIORGIO (4-3-3): Aprea; Prisco (18′ st Ottaiano), Cretella, Mancuso, Sena; Spavone, Frascadore (28′ st D’Amore), Paudice (23′ st Cocozza); Borrelli, Boccia (19′ st Marcianò), Russo. A disp: Novembre, Santoro, Gallo, Oriente  All. C. Radicella
Arbitro: De Luca di Napoli
Reti: 14′ pt Boccia (ASG), 25′ pt Silvestri (VB), 8′ st Race (VB), 24′ st rig. P. Di Costanzo (VB), 38′ st Race (VB), 42′ st Di Napoli (VB)
Note: Ammoniti: Vitiello, Di Fusco, Schiano Lo Moriello (VB), Frascadore, Boccia, Sena (ASG). 50 spettatori circa. Al 29′ pt espulsi Palumbo (VB) e Cretella (ASG). Angoli: 7-5. Recupero: 4′ pt