Flash News

Campi Flegrei, lieve sollevamento del suolo da gennaio rilevato dall’INGV

Campi Flegrei, lieve sollevamento del suolo da gennaio rilevato dall’INGV

(CFN) POZZUOLI – Un lieve sollevamento del suolo da Gennaio 2014 ad oggi è stato registrato dall’Osservatorio Vesuviano nei Campi Flegrei. Sebbene nelle ultime due settimane non si evidenzino deformazioni significative, considerando nel suo insieme l’andamento del livello del suolo come detto da Gennaio di quest’anno, si  comincia  ad evidenziare un lieve trend in sollevamento, con un valore massimo di circa  1,0 ± 0.5 cm/anno. Nell’ultima settimana non sono stati registrati eventi sismici. La serie temporale delle variazioni di quota della stazione GPS di RITE nel periodo maggio 2013 – aprile 2014, non mostra trend significativi nella deformazioni del  suolo.  Con i valori delle ultime settimane la serie temporale evidenzia, che a partire da Gennaio 2014, un lieve trend in sollevamento statisticamente significativo con una velocità stimata in circa 1,0 ± 0.5 cm/anno come evidenzia il bollettino emesso dall’Osservatorio Vesuviano. Nel periodo gennaio–maggio 2014 il sollevamento massimo stimato è stato quindi di circa 0.5 cm. Nella figura in basso viene riportata la serie temporale delle variazioni in quota della stazione GPS di RITE di Pozzuoli, dove i punti in nero rappresentano le variazioni settimanali calcolate con i prodotti finali IGS (effemeridi precise e parametri della rotazione terrestre) i quali vengono rilasciati con un ritardo di 12-18 giorni. I punti in blu rappresentano le variazioni giornaliere calcolate con prodotti rapidi IGS in attesa della rielaborazione con i prodotti finali IGS appena disponibili.

Campi

Lo stato di attività di un’area vulcanica, poi, è monitorato attraverso l’osservazione di parametri geofisici e geochimici. Il rilevamento di detti parametri e la loro misura sono effettuati attraverso tecniche di monitoraggio che si servono di reti di strumenti opportunamente progettati.  Ai Campi Flegrei sono installati  da parte dell’Osservatorio Vesuviano strumenti per il monitoraggio continuo della sismicità, delle deformazioni del suolo e delle emissioni di gas dal suolo e dalle fumarole. Inoltre si effettuano periodiche campagne per la misura di parametri geofisici e geochimici. I dati prodotti dagli strumenti in continuo e dalle campagne di misura sono analizzati da sistemi automatici e controllati ed interpretati dai ricercatori dei diversi settori. (CFN)