Flash News

Cava Lubrano, a fuoco l’ex cava

Cava Lubrano, a fuoco l’ex cava

(CFN) BACOLI – Intorno alle diciassette di questo pomeriggio una densa nuvola di fumo nero si è alzata alle spalle del Castello di Baia. Visibile anche da grande distanza è stato accertato che veniva dai Fondi di Baia e precisamente da Cava Lubrano. A causa del calore intenso un cespuglio di sterpaglie sembra aver preso fuoco e, causa del forte vento, le fiamme si sono rapidamente diffuse interessando alcune case fra il Castello e i Fondi di Baia. Il rapido intervento dei vigili del fuoco ha evitato l’ulteriore diffusione delle fiamme che, circoscritte, sono state poi spente.

Sul posto è intervenuto il sindaco Josi Gerado Della Ragione che ha dichiarato: Insieme con i vigili del fuoco, Protezione Civile Falco e la Polizia Municipale, siamo qui a Baia per domare le fiamme di un incendio doloso che, anche causa vento sfavorevole, velocemente ha raggiunto via Castello e le abitazioni.”

I proprietari di Cava Lubrano furono coinvolti nello scandalo per lo smaltimento abusivo di rifiuti tossici avvenuto fra la metà degli anni ’80 e gli anni ’90 che si chiuse nel 2013 con una decina di condanne e molte assoluzioni. Nel 2014 il caso della Cava Lubrano è approdata in Consiglio dei Ministri con un progetto di finanziamento per il recupero e la salvaguardia ambientale (leggi QUI).(CFN)