Commercialista, “fai la cosa giusta” destina il 5×1000 alle politiche sociali

Commercialista, “fai la cosa giusta” destina il 5×1000 alle politiche sociali

(CFN) POZZUOLI – I social, oramai, si sa, sono le piazze virtuali dove tutti possono esprimere la propria opinione così come accadeva prima, nelle piazze reali, dove ci si confrontava e ci si “scontrava” idee anche per fare proselitismo. I social, però, hanno il pregio, per fortuna, di amplificare a dismisura il potenziale di diffusione delle idee dando piena attuazione all’articolo 21 della Costituzione.
Ma succede che un assessora di un comune nella foga di esaltare i proprio operato nell’ambito del mandato conferitogli ecceda consigliando di violare la legge.

Sulla pagina Facebook del Comune di Pozzuoli è stato pubblicato un post con il seguente testo in riferimento al video di comunicazione istituzionale “Fai la cosa giusta” che invita a destinare il 5×1000 ai servizi sociali del comune flegreo: Le somme raccolte saranno strettamente vincolate in bilancio e soggette a rendicontazione presso il Ministero delle Finanze. Il nostro intento è di incrementare quest’anno il fondo aggiungendo un tassello ulteriore alla lotta alla povertà, di qualunque tipo. Rivolgo quindi un appello a tutti gli studi professionali commerciali e ai Caf affinché ci sostengano in questa difficile battaglia, segnalando tale possibilità agli utenti.
Assessora alle Politiche Sociali Teresa Stellato.”.

Il post, firmato da un assessore, ha dell’incredibile se pensiamo che i destinatari del messaggio, giusto concettualmente, è indirizzato a “tutti gli studi professionali commerciali e ai Caf” e non ai cittadini e contribuenti. Ed in che modo questi potrebbero “sostenere questa difficile battaglia” se non consigliando al contribuente di devolvere la somma all’Ente e, quindi, di fatto orientando la volontà dello stesso in fase autodichiarazione? Ai lettori e cittadini lasciamo le più personali conclusioni.(CFN)