Flash News

A Corto di Donne, una rassegna internazionale, una iniziativa di reale promozione del territorio
A Corto di Donne - il logo della manifestazione

A Corto di Donne, una rassegna internazionale, una iniziativa di reale promozione del territorio

(CFN) POZZUOLI – Con un leggero ritardo rispetto alle passate edizioni si avvia anche quest’anno la rassegna di cortometraggi al femminile A Corto di Donne. Da giovedì 14 a domenica 17 luglio la rassegna, giunta alla IX edizione porrà all’attenzione degli amanti del genere 40 corti selezionati fra gli oltre 700 lavori giunti da circa 70 paesi fra cui Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, Portogallo, Russia, Belgio, Bosnia Herzegovina, Etiopia, Marocco, Israele, Stati Uniti, Canada, Venezuela, Taiwan.

Le proiezioni si terranno, come lo scorso anno, presso la sala convegni dell’Agave Hotel a Pozzuoli. Una struttura che grazie ai piccoli accorgimenti messi  in campo dalla proprietà si è rivelata una straordinaria ed accogliente struttura adatta e comoda per la visione dei filmati. Presso Palazzo Migliaresi, al Rione Terra, invece, si terranno gli incontri e i workshop con le registe che lo scorso anno hanno riscosso notevole successo e gradimento.

Anche quest’anno quattro sezioni: animazione, documentari, fiction e sperimentale.

Trentanove film si contenderanno il Premio al Miglio Cortometraggio, uno per ogni sezione, mentre fuori concorso sarà presentato e premiato il film documentario della regista partenopea Lina Mangiacapre dal titolo “Lina Mangiacapre, artista del femminismo” per la regia di Nadia Pizzuti. Un artista che ha lasciato un segno profondo nel movimento femminista napoletano e non solo. Ideatrice del premio cinematografico “Elvira Notari”, autrice di film di ricerca, sperimentatrice di nuovi linguaggi con il gruppo delle Nemesiache.

Quattro le giurie: per l’animazione Fran De Martino (vignettista Fanpage), Marino Guarnieri (animatore, illustratore, regista) e la scrittrice Maria Rosaria Selo; per i documentari, la giornalista Titti Marrone, Claudia Migliore (presidente libreria “Iocisto”) e Luciano Scateni (giornalista); per la fiction, la sceneggiatrice Rosanna La Monica, il regista Francesco Prisco, l’attrice Gioia Spaziani; per la sezione sperimentale, Paola Mattucci (presidente Mitreo Film Festival), il regista Giovanni Meola e lo psichiatra e critico cinematografico Ignazio Senatore.

Una quinta giuria composta da studenti di alcuni istituti superiori flegrei che assegnerà il Premio “Giuria Giovani” al miglior cortometraggio, uno per ciascuna categoria.

La Direzione dei A Corto di Donne, inoltre, si è riservata di assegnare un premio speciale al Miglio Cortometraggio Italiano individuato tra tutti i lavori selezionati per la fase finale della rassegna.

A realizzare la rassegna l’associazione “A Corto di Donne” presieduta da Rossana Maccario coadiuvata dall’attrice Adele Pandolfi, il critico cinematografico Giuseppe Borrone, la regista Maria Di Razza, la coordinatrice Giordana Mobilio, con il sostegno di Comune di Pozzuoli e Azienda Autonoma Cura Soggiorno e Turismo di Pozzuoli ed è patrocinata dalla regione Campania. Partner d’eccezione la Banca Popolare di Novara.

Significativo l’apporto e la collaborazione iniziata, e confermata a anche per quest’anno, dell’Istituto Cervantes di Napoli, del Goethe Institut Neapel, dell’Institut Français Napoli, dell’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, del Università  Suor Orsola Benincasa e dell’Accademia di Belle Arti di Napoli.

L’iniziativa è stata presentata ieri a Palazzo Migliaresi, al rione Terra, da Rossana Maccario, presidente di “A Corto di Donne”, e dal suo staff. Presenti per il Comune di Pozzuoli, l’assessore alla Cultura Alfonso Artiaco, dall’assessore all’Istruzione Luisa De Simone e il direttore dell’Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo Bruno Buonaiuto e Luigi Esposito titolare del Complesso Agave Hotel che ospita l’intera manifestazione.

A conferma della internazionalità raggiunta dalla manifestazione, molte delle registe dei cortometraggi saranno presenti al festival per l’intera durata della manifestazione.A Corto di Donne - Yanovskaya
Dalla Russia arriveranno Alexandra Averyanova, autrice del corto di animazione “The edge”, e Anna Yanovskaya, che presenterà un lavoro di finzione, ”Two together”, prodotto dalla Disney Russia.
Da Taiwan giunge Ching-Yu Yang, giovane regista di animazione che presenterà il cortometraggio ”Relationships”.
A Corto di Donne - MadeiraProprio l’animazione quest’anno è la sezione più sorprendente del festival. Al festival sarà presente anche Margarida Madeira, che arriva dal Portogallo con “Os prisioneiros”, un cortometraggio sul regime di accoglienza in carcere dei figli delle detenute: un tema che assume sicuramente un significato particolare in una città come Pozzuoli che ospita il più importante penitenziario femminile del Sud Italia.
E sempre per l’animazione, dall’Inghilterra arriveranno a Pozzuoli Kate Jessop, autrice di “Elephant”, che affronta il tema dell’omosessualità, e dalla Francia Violaine Pasquet, con “Louis”, altra opera profondamente sociale sulle discriminazioni di cui sono vittime i bambini diversamente abili.A Corto di Donne - Erlinger

A Corto di Donne - Adriaan Sens

Adriaan Sens

Dal Nord Europa saranno ospiti del festival, nella sezione fiction, la regista belga Jeannice Adriaansens, con il cortometraggio “Springtij”, e dalla Germania Silke Engler, autrice di ”Kirschkuchen”. La partecipazione delle registe tedesche è resa possibile anche grazie al sostegno alla manifestazione accordato dal Goethe-Institut Napoli.
Da Israele arriva Osi Wald, che ha nel curriculum l’esperienza nel team di animatori di un film capolavoro come “Valzer con Bashir”, con un’opera a metà strada tra animazione e finzione, “Reflection”.
Ma il concetto di nazionalità è sempre più sfumato nel mondo globalizzato. Diverse registe italiane oggi operano all’estero. Tre di queste saranno presenti al festival. Si tratta di Gloria Aura Bortolini e Francesca Silveri, che hanno realizzato a Londra, rispettivamente, “London afloat” e “Doris”, e di Jasmine Manari, autrice di “American Rouge”.
Tra le registe italiane che saranno ospiti del festival, alcune sono all’inizio della loro carriera, come Mariachiara Manci, Caterina Salvadori e Federica Salvatori. Altre hanno già una lunga esperienza alle spalle, come la veterana di “A Corto di Donne” Silvia De Gennaro, la filmmaker milanese Cristina Pavesi, le attrici e registe Valentina Tomada ed Emanuela Ponzano.

Rosalia Porcaro

Rosalia Porcaro

Due le registe napoletane in concorso. Ylenia Azzurretti, allieva di Filmap, il laboratorio di cinema documentario organizzato da Arci Movie a Ponticelli, e Rosalia Porcaro, la popolare attrice e regista comica, famosa per le sue caratterizzazioni televisive. “Cristian Diorio”, il documentario di Ylenia Azzurretti, porta sullo schermo due irresistibili operaie di un guantificio della Sanità. Mentre “Mamma” è un’intensa prova d’attrice di Rosalia Porcaro.

A margine della rassegna, sabato 16, dalle 10, a Palazzo Migliaresi al Rione Terra, il pubblico potrà incontrare le registe nell’ambito dello spazio “Parla con lei”. Un incontro ravvicinato con autrici, registe ed attrici che consentirà di conoscere da vicino il percorso artistico e umano delle protagoniste di “A Corto di Donne”.(CFN)

Programma dettagliato ed orari clicca QUI oppure vai sul sito acortodidonne.it.

Sotto un clip di presentazione della Rassegna.