Damiani’s Futures Cup, i tennisti internazionali Vanni, Trevisan, Bangoura, Fratangelo e Sakamoto alla decima edizione
La tribuna del campo principale

Damiani’s Futures Cup, i tennisti internazionali Vanni, Trevisan, Bangoura, Fratangelo e Sakamoto alla decima edizione

(CFN) NAPOLI – Prende il via sabato 7 giugno al Complesso Damiani, a Pozzuoli, la decima edizione del torneo internazionale di tennis “Damiani’s Future Cup 2014” inserito nel calendario I.T.F. (International Tennis Federation). In palio primo premio al miglior tennista di 15mila dollari. Ricco il parterre dei partecipanti su cui spiccano i nomi di Luca Vanni e Matteo Trevisan, rispettivamente 363° e 391° nella classifica internazionale ATP.
Trevisan e stato già vincitore dell’edizione 2013 del torneo che da dieci anni si tiene a Pozzuoli è ritorna per difendere il titolo, dopo aver raggiunto l’ottima finale del futures di Pula in Croazia.
A questa edizione parteciperanno anche tanti giovani tennisti emergenti (età media 20 anni) provenienti da tutte le parti del mondo. Buona la rappresentanza americana con tre atleti di grande talento, Sekou Bangoura, l’italo-americano Bjorn Fratangelo ed il ventenne Mitchell Krueger fresco finalista del futures di Cesena. Grande attesa anche per il n. 8 juniores del 2013, l’argentino Pedro Cachin, che al primo anno nel circuito Pro è già n. 424 ATP. Dal paese che ospita i campionati del mondo di calcio 2014 sono attesi tennisti brasiliani, pronti a dare grande spettacolo tennistico, tra loro Joao Sorgi, Dutra da Silva e Pedro Sakamoto.

I campi in terra battuta del Complesso Averno ad Arco Felice

I campi in terra battuta del Complesso Averno ad Arco Felice

Atteso da Bisceglie il diciassettenne Andrea Pellegrino, vincitore del Trofeo Avvenire 2013, torneo considerato trampolino di lancio per grandi campioni, nell’albo d’oro Bjorn Borg, Lendl, Edberg, Ivanisevic, Del Potro e Monfils. Il circolo della famiglia Damiani ha attribuito al giovane Andrea Pellegrino la prima Wild Card, con esordio sabato 7 giugno.
Si presenta, quindi, molto interessante l’edizione 2014 del torneo Futures in terra puteolana. Da ricordare che, negli anni, hanno giocato sui campi del club Averno tennisti come Fredrico Gil, Diego Junqueira, Alessio Di Mauro e Bernard Tomic.
Attiva gia da diverse settimane la macchina organizzativa di Gianpaolo Damiani, patron dell’iniziativa, che vede consolidare la propria manifestazione nel calendario tennistico internazionale. Con lui collaboreranno il direttore del torneo Roberto La Guardia e la supervisor Maria Cristina Barbarano.
Questo l’albo d’oro del Damiani’s Future Cup: Ionita (Rom) nel 2005, Phillips (Gbr) nel 2006, Pastorino (Arg) nel 2007, Machado (Por) nel 2008, Mertens (Bel) nel 2009, Di Mauro (Ita) nel 2010, Van Der Duim (Ola) nel 2011, Arnaboldi (Ita) nel 2012, Trevisan (Ita) nel 2013.
La finale è in calendario per domenica 15 giugno.
A quanto pare i presupposti per una sette giorni di tennis ad altissimo livello sembra ci siano tutti.(CFN Sport)