De Luca, Pozzuoli dovrà diventare un grande attrattore turistico

De Luca, Pozzuoli dovrà diventare un grande attrattore turistico

(CFN) POZZUOLI – Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha stamane visitato il cantiere per la realizzazione della bretella di collegamento Tangenziale-Porto. A guidarlo in questa sua visita in terra puteolana l’On Giulia Cosenza, figlia di Livio Cosenza recentemente scomparso che, sembra, aver preso in mano le redini della Copin, l’azienda che sta realizzando i lavori per conto della Regione Campania. A margine della visita, incontrando la stampa, il presidente De Luca si è mostrato molto soddisfatto al punto di chiedere ufficialmente un’accelerazione dei lavori di completamento delle opere: un doppio tunnel fra Tangenziale e zona Porto con relativi svincoli e con un grande parcheggio di interscambio con area commerciale ed attrezzata nella parte alta fra via Fasano e via Artiaco.

Bretella Tangenziale-Porto - Figliolia Cosenza De Luca

Il progetto intermodale darà respiro alla portualità. – ha dichiarato Vincenzo De Luca Una sola attenzione dobbiamo avere: i tempi. Dovranno essere brevi. Bisogna fare di tutto per avere le opere compiute e fruibili entro il 2016 e possibilmente anche prima. In Italia – ha continuato De Luca – un grande progetto diventa un delitto”. Ma il presidente è andato oltre: “Pozzuoli dovrà diventare un grande attrattore turistico. Quest’area sarà oggetto di investimenti per la Regione Campania a partire dal rilancio del litorale Domitio dove saranno trovate soluzioni efficaci per i depuratori. L’Area Flegrea ha un valore strategico. Non mi interessa dare migliaia di euro ai sindaci per fare i giardinetti che i giovani nemmeno frequenteranno. In questi pochi mesi ci siamo impegnati a rimuovere i rallentamenti burocratici e continueremo nella sburocraticizzazione. – ha dichiarato il presidente della Regione Vincenzo De Luca – Questa settimana porteremo in Consiglio Regionale il disegno di Legge per lo Sportello Unico Regionale, grazie al quale – precisa De Luca – un imprenditore potrà ottenere in due mesi tutti i permessi necessari”.

Bretella Tangenziale-Porto - Cosenza De Luca

Parole rassicuranti per Giulia Cosenza rappresentante della Copin che ha dichiarato: “Stiamo lavorando incessantemente per ultimare lo svincolo tangenziale-porto, il sottopasso delle FS, per completare le aree urbane. Dovremo farcela per dicembre 2016 anche se l’ultimazione dei lavori è prevista per la primavera 2017“.

Bretella Tangenziale-Porto - Figliolia Cosenza

Presente anche il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia che ha detto: “Sono sicuro che la presenza qui del presidente De Luca non è solo formale. – ha dichiarato Figliolia – ringrazio Vincenzo De Luca che ha voluto focalizzare la sua attenzione su quest’opera strategica e fondamentale per Pozzuoli, – ha detto il sindaco Figliolia – destinata alla delocalizzazione e allo sviluppo dell’attività portuale e alla valorizzazione del centro storico. Questa importante opera infrastrutturale – ha dichiarato Figliolia – si inserisce appieno nel programma dell’amministrazione comunale che punta ad un nuovo assetto urbanistico della fascia costiera con al centro il compendio Rione Terra-Porto. E’ qui il futuro prossimo della nostra città“, conclude il sindaco di Pozzuoli impegnato a trovare soluzioni alle complessità gestionali e opportunità di rifunzionalizzazione dell’antica rocca tufacea.

Pozzuoli - bretella Tangenziale-Porto

Nel godere della vista offerta dai giardini di Villa di Livia che affaccia sul centro storico, sul porto, sul golfo ma anche sull’area ex Sofer, Vincenzo De Luca non ha potuto non esprimersi sul futuro di questa importante parte della città: “Ci impegneremo – ha dichiarato De Luca – per far decollare anche l’area ex Sofer, con una progettazione condivisa con l’amministrazione comunale e un programma di redditività economica“. Il riferimento è il Progetto Water Front Flegreo che, però, non viene citato esplicitamente anche se la dichiarazione “Qui (indicando l’area ex Sofer) ci vedrei un grande complesso turistico alberghiero e commerciale con relativa area portuale” non lascia margini di fraintendimento. Un progetto, quello del Water Front Flegreo, che ha spaccato una città e che determino l’elezione e la successiva caduta di Agostino Magliulo dalla carica di sindaco con l’avvicendamento proprio di Vincenzo Figliolia decisamente contrario al progetto di risanamento dell’ex area industriale.

Pozzuoli, vista Sofer 2

Il presidente della Regione Vincenzo De Luca ha definito, quella in atto, “una vera e propria rivoluzione infrastrutturale e produttiva” che interesserà tutta la fascia costiera fino al litorale Domitio dove sarà definitivamente affrontato il problema dei depuratori annunciando la ripresa, già da ottobre, della ripresa dei lavori fermi da tempo per realizzazione della variante Agnano Astroni/Tangenziale/Montagna Spaccata/Pianura come anche la riqualificazione dello svincolo di via Campana con la realizzazione del sovrapasso ferroviario Parco De Luca-Via Campana e di via Artiaco.Annunciata la ripresa, con uno stanziamento di 85 milioni di euro, dei lavori per il completamento della tratta Cumana fra le stazioni Gerolomini e Cantiere che prevede l’eliminazione dell’intero tratto ferroviario scoperto e della stazione di “Pozzuoli”, con la realizzazione della stazione “Villa Maria” all’altezza del mercato ortofrutticolo.(CFN)