Deep Drilling, presentati i risultati della prima trivellazione

Deep Drilling, presentati i risultati della prima trivellazione

(CFN) NAPOLI – Sono stati presentati presso ieri presso il Comune di Napoli primi risultati del progetto Campi Flegrei Deep Drilling Project. Il progetto, partito nel 2012, ha avuto come obbiettivo la raccolta di informazioni sulla natura geologica della caldera dei Campi Flegrei. In questa prima fase del progetto, una trivella è scesa fino a 500 metri di profondità portando in superfice materiale appartenente ai diversi strati della crosta terrestre. La presenza di tufo giallo a grande profondità ha consentito di valutare una eruzione avvenuta circa 45 milioni di anni fa proprio nella zona napoletana dei Campi Flegrei. Altre informazioni saranno presto disponibili dall’attento esame dell’impegnativo carotaggio avvenuto nella ex area dell’Italsider di bagnoli accompagnata da grandi polemiche fra gli addetti ai lavori e preoccupazione della cittadinanza.
Il progetto, coordinato da Giuseppe De Natale direttore dell’Osservatorio Vesuviano, ora punta a raggiungere la profondità di 3500 metri per raccogliere ulteriori elementi utili per valutazioni più approfondite sull’intera caldera flegrea.(CFN)