Differenziata, è Bacoli il comune più riciclone della Campania

Differenziata, è Bacoli il comune più riciclone della Campania

(CFN) BACOLI – Anche quest’anno il comune flegreo di Bacoli si aggiudica il premio della cittadina più riciclona della provincia della Campania. Da ben tre anni l’Ente di via Lungolago, amministrato da Ermanno Schiano, è fra i comuni della regione, con popolazione fra i 20 e i 50mila abitanti, che riesce a riciclare sempre più e bene l’82,52% i propri rifiuti.
Il prestigioso riconoscimento di “Comune Riciclone 2015”, alla sua undicesima edizione, è stato ritirato dall’assessore al Turismo Michele Petrone e dal direttore di Flegrea Lavoro Renzo Geronazzo questa mattina a Salerno nell’ambito della cerimonia di premiazione organizzata da Legambiente.

Un premio che vede leader Bacoli con 82,52% di RD e 81,77 di IPAC, seconda Vico Equense con il 66,15 % di RD e 66,31 IPAC e terza Sessa Aurunca con 71,97% di RD e 61,38 di IPAC.Ricicloni 2015 - premio Bacoli

Un grande riconoscimento frutto del lavoro di un’intera città – afferma il sindaco di Bacoli Ermanno Schiano – In pochi anni tutti insieme siamo riusciti a raggiungere risultati strepitosi lasciando alle spalle una crisi rifiuti che aveva messo in ginocchio Napoli e provincia. Noi con passione e amore per la nostra città, con un perfetto gioco di squadra tra amministrazione comunale, cittadini e Flegrea Lavoro siamo riusciti a portare il comune a livelli record. Ora la sfida per la quale abbiamo già gettato le basi – continua Petrone – è quella di una raccolta differenziata di qualità con l’introduzione di un codice a barre e la riduzione dei costi per i cittadini. Siamo stati elogiati e premiati dal presidente di Legambiente Michele Buonomo e dal suo staff per il lavoro svolto e gli eccellenti risultati raggiunti nel 2014. Una soddisfazione per il sindaco, l’amministrazione comunale e i cittadini – conclude l’assessore Michele Petrone –  che con tenacia e senso di devozione per il bene comune hanno lavorato in sinergia tra loro.”.

Prima anche Pozzuoli che, fra i comuni tra 50 e 100mila abitanti, raggiunge il 72,34 % di RD e 78,64 indice IPAC, seconda Acerra con il 69,30% di RD e 75,61% di IPAC, terza Battipaglia con 68,97% di RD e 70,28% di IPAC.

È un traguardo importantissimo – spiega Vincenzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli – che premia lo sforzo di tutta la nostra comunità. Cittadini ed Amministrazione insieme hanno dimostrato cosa significa tutelare il territorio. Ma ora non dobbiamo fermarci – continua il primo cittadino – l’impegno e l’abnegazione nel differenziare i rifiuti ci porta, oltre i riconoscimenti, una città più vivibile e pulita. La raccolta differenziata è stata in città un cambiamento nel modo di pensare l’ambiente, uno stravolgimento culturale, che è entrato totalmente nella coscienza collettiva dei cittadini. Ora – ha concluso il sindaco – dobbiamo da un lato mantenere i risultati, dall’altro lavorare anche con Legambiente per pianificare sistemi che riducano la quantità dei rifiuti.”.(CFN)