Flash News

Elezioni, Orsi e Pennacchio presentano due ricorsi

Elezioni, Orsi e Pennacchio presentano due ricorsi

(CFN) POZZUOLI – Doppio giallo a Pozzuoli dopo l’esito degli scrutini che hanno nella nottata fra domenica e lunedì decretato il nuovo assetto amministrativo della città rinnovando la fiducia a Vincenzo Figliolia.

Il consigliere eletto del PD Mimmo Pennacchio in queste ore sta presentando ricorso al Seggio Centrale in quanto ritiene che 120 voti attribuiti alla candidata, e collega di partito, Pempinelli le siano stati attribuiti a seguito di un mero errore di trascrizione del verbale. La perplessità di Pennacchio non sarebbe infondata in quanto la Pempinelli, candidatasi con l’obbiettivo di riscattare la periferica Agnano-Pisciarelli dove opera, ha ricevuto la quasi totalità delle preferenze proprio nelle sezioni 66, 67 e 68 ubicate presso la scuola elementare di via Pisciarelli oltre ai 120 voti nella sezione 69 ubicata presso la scuola elementare di Monteruscello e pochi altri sparsi in poche altre sezioni.Preferenze Pempinelli

Il candidato a sindaco non eletto Maurizio Orsi, invece, sta presentando ricorso in merito ai 19 seggi assegnati alla maggioranza. Secondo Orsi i decimali derivanti dai calcoli per l’attribuzione non farebbero scattare il diciannovesimo consigliere e quindi la maggioranza di Figliolia sarebbe limitata a 18 consiglieri. Questo farebbe scattare il seggio a favore di Maurizio Orsi nella qualità di candidato a sindaco con 1.294 preferenze personali e 1.207 di lista.

Preferenze PennacchioQualora dovesse essere riscontrato l’errore di attribuzione dei 120 voti alla Pempinelli verrebbero attribuiti 478 preferenze anziché 598 diventando tredicesima mentre a Pennacchio verrebbero riconosciute 976 preferenze scalando la lista divenendo il secondo degli eletti del PD scavalcando Mariano Amirante.
Qualora le perplessità di Maurizio Orsi trovassero fondamento il consigliere uscente e candidato a sindaco tornerebbe a sedere fra i banchi dell’opposizione del consesso civico puteolano a farne le spese la lista civica a cui sarebbe stato erroneamente attribuito un seggio in più, pertanto, a sedere fra i banchi della maggioranza sarebbe solo Antonio Villani.

In entrambi i casi sarà il Seggio Centrale che, come sempre, nei giorni immediatamente successivi allo spoglio ha il compito di verificare la correttezza delle operazioni di voto e, nel caso di Pozzuoli, i verbali delle 69 sezioni. A giorni, quindi, l’ultima parola sulle due questioni sollevate prima dell’avvio del Figliolia bis.(CFN)