Flash News

Ex SMOM, diventerà una struttura turistico ricettiva: firmato l'accordo per il riutilizzo

Ex SMOM, diventerà una struttura turistico ricettiva: firmato l’accordo per il riutilizzo

E’ stato firmato questa mattina presso la Città Metropolitana il protocollo d’intesa che consentirà una nuova destinazione d’uso dell’ex ospedale militare, abbandonata da oltre 35 anni, di circa 22mila metri quadrati di cui 8mila coperti.
Quello che rimane della struttura sarà totalmente recuperata e destinata ad accogliere una grande struttura turistico ricettiva, adatta per convegni di ricerca, formazione, cultura, un museo, una area per il sociale ed una commerciale con tanto di parco naturalistico attrezzato.Ex SMOM, firma dell'accordo
L’accordo è frutto di una Conferenza dei Servizi svoltasi lo scorso anno a cui hanno partecipato i soggetti interessati.
Alla sottoscrizione erano presenti stamane il vicepresidente della Città Metropolitana David Lebro, il direttore regionale dell’Agenzia del Demanio Edoardo Maggini, la Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Napoli Adele Campanelli, il sindaco Vincenzo Figliolia.

La Città Metropolitana – ha affermato il vice Sindaco della Città Metropolitana David Lebro – diventa sempre più centrale nella erogazione di servizi ai Comuni. Grazie a questo Accordo, promosso dal Comune di Pozzuoli cui va il nostro plauso, un bene abbandonato da 35 anni potrà essere di nuovo utilizzato dai cittadini con destinazioni compatibili con un luogo prestigioso quale l’area flegrea. Una piccola rivoluzione per l’area metropolitana di Napoli che renderà il litorale sempre più ospitale e ricettivo”.

“Valorizzare l’ex Smom è un’azione finalmente possibile per la città di Pozzuoli – ha detto il Sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia – Con questa firma abbiamo cancellato mezzo secolo di abbandono. Grazie alla collaborazione di tutti gli enti che hanno a cuore la nostra terra, in primis la Soprintendenza che con lungimiranza ha rilasciato una serie di pareri favorevoli e fondamentali per trasformare l’ex ospedale in una grande struttura ricettiva con parco pubblico. Questo significa sviluppo, lavoro, economia. Futuro”.

“Questo è il primo accordo di programma in ambito nazionale su un’area fortemente vincolata in applicazione della legge Sblocca Italia – aggiunge l’assessore al Governo del Territorio del Comune di Pozzuoli Roberto Gerundo – Ora l’atto dovrà essere ratificato dal Consiglio comunale, poi l’Agenzia del Demanio, proprietaria del complesso, farà il bando di evidenza pubblica per l’alienazione o per la concessione pluriennale dell’ex Smom“.

Ad accordo firmato, però, non p dato sapere chi effettuerà l’enorme investimento e, qualora dovesse essere un privato, con quali specifiche finalità ed utilità per la città.(CFN)