Flash News

Fra paletti e sosta selvaggia si finisce in rissa

Fra paletti e sosta selvaggia si finisce in rissa

(CFN) POZZUOLI – I paletti installati nei giorni scorsi hanno creato maggiori opportunità di sosta (selvaggia) per gli avventori di bar, paninoteche e ristorantini del lungomare Pertini a Pozzuoli. Questo pomeriggio a cercare di mettere ordine al caos veicolare, aggravato ancor più dalla giornata di pasquetta, vigili urbani ed addetti al traffico. Dopo le contravvenzioni per auto in seconda e terza fila sono scattate le ganasche per quelle auto parcheggiate in curva o nei pochi metri a ridosso delle (ex) rotatorie venute fuori dall’apposizione dei paletti così come si vede da alcune foto scattate da residenti e reperite in rete. Ed è a questo punto che è nata una rissa fra gli addetti all’installazione delle ganasce che stavano facendo il proprio dovere e i proprietari delle auto accorsi per “limitare il danno”.

Via Napoli, i paletti recentemente installati alle rotatorie

Via Napoli, i paletti recentemente installati alle rotatorie

A evitare che il clima incandescente degenerasse maggiormente sono intervenuti Polizia e Carabinieri. La zona di via Napoli si rivela sempre di più una bomba ad orologeria sempre pronta ad esplodere. Una situazione ritenuta sempre più insostenibile dai residenti sempre meno tolleranti alle continue violazioni, ai soprusi e agli schiamazzi.

Via Napoli - caos a pasquetta

Via Napoli – caos a pasquetta

Ma di quale turismo stiamo parlando! – sbotta Luigi residente a via Barletta – Questa è inciviltà allo stato puro e noi siamo costantemente prigionieri. Se usciamo di casa per andare a trovare qualche familiare o per fare la spesa al ritorno rischiamo di non poter più rientrare a casa. Con i paletti installati qualche giorno fa, inoltre, rischiamo che il 118 non possa mai arrivare a soccorrere qualche persona che potrebbe sentirsi male. E se dovesse esserci una scossa ? Non parliamo proprio! – conclude Luigi – Rischieremmo di morire come topi in trappola. Ma ‘questi’ al Comune se ne rendono conto o no di come siamo combinati qui?”.

Parole esasperate e colme di verità a cui l’Amministrazione non riesce a trovare risposte adeguate. Nel tardo pomeriggio residenti e ristoratori hanno dato vita ad un blocco stradale per protestare per i continui disagi patiti dagli uni e dagli altri. Al caos si è aggiunto altro caos. Dopo oltre un ora il buonsenso ha avuto la meglio ma non è escluso che quanto accaduto oggi abbia degli strascichi. Fra i manifestanti c”è che chi ha proposto di chiedere un intervento al Prefetto di Napoli.(CFN)