Flash News

Fuorigrotta, tragedia sfiorata

Fuorigrotta, tragedia sfiorata

(CFN) NAPOLI – Poteva finire in tragedia la caduta di un grosso ramo di pino a via Cesario Console, a Fuorigrotta, nella mattinata di ieri. Erano le 12,30, poco prima dell’uscita degli studenti dalle scuole vicine, quando un grosso ramo, forse appesantito dalla pioggia e colpito dal forte vento, si è abbattuto sulla tenda di un chiosco di fiori per poi finire su un taxi in fila nel parcheggio sottostante. Per fortuna il bilancio delle vittime conta solo due feriti lievi, immediatamente medicati, a parte l’auto pubblica che è rimasta, invece, gravemente danneggiata. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento Mostra, oltre a pattuglie della Polizia Locale ed uomini della Protezione Civile.
Erano giorni che i residenti segnalavano la pericolosità dei grossi alberi che svettano dal muro di recinzione del Parco Incis, tanto che nei giorni scorsi erano stati rimossi dei pesanti marmi resi pericolanti proprio dalla spinta dei pini.
Si aspetta sempre il morto per intervenire – ha commentato l’autista di un taxi che ha assistito all’episodio – si vedeva che quegli alberi erano pericolosi, ma nessuno è intervenuto“.
La zona è stata presidiata fino a sera dai caschi bianchi e dalla protezione civile che ha, poi, recintato un altro tratto di marciapiede dove incombe un altro albero a rischio. Si attende, ora, che l’amministrazione del parco Incis provveda a mettere in sicurezza i pini che ancora insistono sulla strada e costituiscono un pericolo per la pubblica incolumità.
E’ stato un miracolo che nessuno si sia ferito gravemente – ha concluso il figlio del fioraio – se la caduta del ramo non fosse stata attutita dal supporto della tenda del nostro chiosco, le conseguenze sarebbero state più gravi“.
Nel 2011, ad Arco Felice, ci scappo il morto: un pino si abbatté su un auto in sosta l’uomo al volante morì sul colpo.(CFN)