Il Gladiator espugna il Giarrusso

Il Gladiator espugna il Giarrusso

(CFS) QUARTO – Non ce la fa il Quarto a resistere agli attacchi del Gladiator che esce vittorioso con il risultato di 2-1 al Giarrusso. Nella prima gara del 2015 la compagine di mister Amorosetti colleziona la terza sconfitta consecutiva.
Amorosetti schiera un 4-3-1-2 dove Palma giocherà a trequarti alle spalle di Caiazzo e Ciocia. Carannante, del Gladiator, schiera un 4-4-2 e mette fra i pali Tafuri, classe 97’, al posto di Borrelli.
Dopo un avvio di studio sono i padroni di casa ad andare vicini al gol per primi: al 20’ Palma con una serpentina dall’out sinistro entra in area ma il suo tiro cross viene intercettato da Tafuri; sulla ripartenza è clamorosa la palla gol sciupata da Pagano che con Ciccarelli in uscita, non trova la porta.
Il Gladiator ogni volta che riparte sembra far male alla retroguardia quartese ed al 25’ passa in vantaggio: ingenuità dell’asse difensivo Di Fusco – De Gennaro e Carnevale, tra i migliori in campo, trova il gol sull’uscita di Ciccarelli.
L’1 a 0 per gli ospiti è una mazzata per il Quarto che nei 10 successivi sbanda paurosamente ed è solo grazie ad un prodigioso Ciccarelli che gli azzurri restano in partita: AL 30’ Pagano di testa da due metri spara fuori, al 32’ ancora Pagano dal limite trova pronto l’estremo difensore quartese che si ripete su una botta di Moriello dai 20 metri indirizzata all’incrocio.
Nel momento migliore degli ospiti, quasi incapaci di chiudere il match, il Quarto trova il pareggio: grandissimo cross dalla destra di Micillo e stacco imperioso di Palma che beffa Tafuri. Il prima frazione di gioco termina sull’ 1 a 1.
Nella ripresa parte meglio il Quarto che va vicino al gol con De Gennaro al secondo minuto ma al 7’ un’azione fortunosa, rocambolesca al limite del grottesco riporta avanti i sammaritani con Pagano che approfitta di un flipper in area e quasi istintivamente segna di testa.
La squadra flegrea accusa nuovamente il colpo e non ha la forza di reagire: sporadiche le sortite offensive ed un gol clamoroso fallito da Tucci ma è troppo poco per impensierire il Gladiator che si difende con ordine e grazie anche alla superiorità numerica degli ultimi 5’ (espulsione di Palma per doppio giallo) porta a casa una vittoria importantissima ai fini della classifica.
Ma oggi la chiusura, anche se in realtà doveva essere tutta la copertina, va dedicata alla terna arbitrale ed in generale al settore arbitri dei dilettanti: l’incapacità e l’incompetenza ci sono in tutte le categorie ma a cosa serve chiamare ad arbitrare per una gara tranquilla, un arbitro addirittura siciliano? Pagandone le spese di viaggio, la trasferta e tutto quanto per poi ritrovarsi un arbitro non all’altezza della situazione, palesemente inadeguato per una sfida accesa solo dalle decisioni incomprensibili del fischietto messinese e dei suoi assistenti che durante i 90’ hanno utilizzato due pesi e due misure sviluppando nei già demoralizzati giocatori quartesi, un senso di impotenza tangibile.
Per le sconfitte, le brutte prestazioni non ci sono alibi e la Nuova Quarto Calcio certo non è abituata ne a chiederne ne a concederne ai suoi atleti ed al suo staff, ma occorre invertire invocando imparzialità e adeguato metro di giudizio anche da chi le gare non dovrebbe condizionarle eppure, anche se involontariamente, lo sta facendo troppo spesso.(CFS)

Nuova Quarto Calcio: Ciccarelli, Raiano (dal 10’ st Vingelli), Di Fusco, Micillo, Melcarne, De Gennaro, Caiazzo (dal 20’ st Gemma), Gaveglia, Ciocia, Palma, Tucci.
A disposizione: Celentano, Sica, Foti, Passaro, Morabito.
Allenatore: Ciro Amorosetti Ciro

Gladiator: Tafuri, Celestino, Chietti, Esposito (dal 39’ st Serrao), Pirozzi, Parentato, Carnevale (dal 17’ st Palumbo), Moriello, Pagano, Barone, De Falco (dal 28’ pt Asile).
A disposizione: Borrelli, Cocozza, Motta, Prisco.
Allenatore: Antonio Carannante

Arbitro: Milos Andulajevic Tomasello di Messina – assistenti Paolo Romano di Nocera Inferiore e Luciano Maria Rizzo di Salerno
Reti: 26’ pt Carnevale, 40’ pt Palma, 7’ st Pagano
Note: spettatori 200 circa.
Ammoniti: Ciocia, De Gennaro Moriello, Pirozzi e Asile.
Espulsioni: al 40’ st Palma per doppia ammonizione.