Flash News

Il Napoli espugna l’Olimpico di Torino con Higuain al 90°
Higuain dopo il gol

Il Napoli espugna l’Olimpico di Torino con Higuain al 90°

(CFN) TORINO – Il Napoli di Benitez riesce a portare a casa i tre punti espugnando l’Olimpico di Torino grazie ad una rete di Gonzalo Higuain al 90′ (21^ realizzazione stagione per l’argentino). Il Pipita riesce a battere Padelli con un destro chirurgico dopo un contrasto ai limiti del fallo col difensore polacco Glik. Come all’andata, dunque, è il Napoli a vincere, il Torino recrimina fortemente per alcune decisioni dell’arbitro ed è Higuain il marcatore decisivo della sfida. La squadra di Ventura, però, non recrimina soltanto per il sospetto fallo di Higuain su Glik in occasione del vantaggio azzurro all’ultimo minuto di gioco (recupero escluso), ma anche per due pali colpiti rispettivamente da Bovo prima e Meggiorini poi e un clamoroso errore di Immobile, che, praticamente solo davanti a Reina e con pochissime, se non inesistenti, possibilità di sbagliare, ha sparato alle stelle un gol già fatto. I padroni di casa hanno giocato meglio degli ospiti per gran parte del match, ma poi sono stati puniti.gol esultanza
Il Napoli dunque sale a quota 58 punti in classifica ed aggancia momentaneamente in classifica la Roma, impegnata contro l’Udinese in casa. Per gli azzurri come sempre si fa vedere Mertens, anche in questa partita il migliore dei suoi, e a decidere è sempre la freddezza da bomber vero di Gonzalo Higuain. Dopo due vittorie consecutive (l’altra con la Roma al San Paolo), adesso per il Napoli viene il difficile: giovedì arriva il Porto al San Paolo, domenica la Fiorentina sempre in casa, mercoledì c’è la trasferta in casa di un Catania che ha bisogno di punti importanti per la salvezza e sarà trascinato dal suo pubblico, mentre domenica prossima c’è la sfida probabilmente più sentita dall’ambiente, ovvero quella con la Juventus al San Paolo, partita importante non solo per la classifica (per continuare a tenere testa alla Roma seconda), ma anche e soprattutto per la storia e per rivendicare le troppe sconfitte subite ad opera dei bianconeri negli ultimi due anni.(CFN-D.I.)