Flash News

Il Napoli vince a Catania e consolida il terzo posto staccando nettamente laFiorentina

Il Napoli vince a Catania e consolida il terzo posto staccando nettamente laFiorentina

(CFN) – CATANIA – Il Napoli ipoteca la Champions League, almeno tramite i preliminari, grazie al successo per 2-4 in casa del Catania. La squadra di Benitez sale a quota 61 in classifica, blindando il terzo posto e allungando a +10 sulla Fiorentina quarta sconfitta in casa per 0-2 contro il Milan.
PRIMO TEMPO – Gli azzurri, orfani di Higuain e Behrami, passano al 16′ col sostituto dell’argentino, Zapata, che trova il suo primo gol in campionato su assist di Callejon. Al 22′ il Catania sfiora il pareggio con Keko che colpisce la traversa da ottima posizione, ma al 25′ la squadra di Benitez raddoppia: su un lancio di Insigne, Andujar respinge ma il pallone, deviato da Legrottaglie, arriva a Callejon che insacca a porta vuota il suo gol numero 11 in campionato, sedicesimo in stagione. Al 40′ i partenopei trovano il terzo gol con Henrique, che da posizione defilata calcia con un gran destro al volo in stile Van Basten e trova anch’egli il suo primo gol in campionato. Per il brasiliano si tratta anche del primo centro assoluto con la maglia del Napoli. Poco prima della fine del primo tempo, al 43′, ancora il duo Callejon-Zapata è protagonista di un gol azzurro, con lo spagnolo che serve il colombiano in piena area, quest’ultimo a sua volta calcia con precisione e freddezza battendo Andujar per la quarta volta in questo match, seconda personale. Per il numero 91 azzurro rete numero 2 in campionato, 4 includendo anche le Coppe. Il primo tempo, dunque, finisce addirittura sullo 0-4 per gli azzurri in totale controllo del match.
SECONDO TEMPO – L’aver concluso il primo tempo con ben quattro reti di vantaggio porta il Napoli ad un cambiamento totale nella ripresa. Gli azzurri, infatti, appaiono visibilmente troppo tranquilli rispetto alla prima frazione di gioco. Ciò comporta una ripresa del Catania, che cerca di rimettersi in partita, segnando prima al 52′ con Monzon, che ribatte in rete una respinta di Reina su tiro di Plasil, poi al 75′ con Gyomber. Per entrambi si tratta del primo gol in Serie A, ma nonostante il calo di concentrazione del Napoli, per i siciliani è troppo tardi per la rimonta e così i rossazzurri escono sconfitti per 2-4 al Massimino, rimanendo all’ultimo posto a quota 20 punti, a -6 dalla salvezza con 8 giornate al termine del campionato. Per il Napoli, invece, vittoria importantissima in attesa del big match di domenica prossima contro la Juventus. Gli azzurri riescono a vincere con un risultato pesante pur non avendo a disposizione alcuni giocatori titolari, anche se devono ancora risolvere alcuni problemi difensivi che rischiano di vanificare quanto fatto dal reparto avanzato, cosa accaduta ormai troppe volte in questa stagione.(CFN DI)