Ischia Film Festival, al via l’edizione 2019

Ischia Film Festival, al via l’edizione 2019

(CFN) ISCHIA – Il cinema italiano, anche quest’anno, si ritrova al Castello Aragonese di Ischia dal sabato 29 giugno fino al 6 luglio.
L’edizione, dedicata al premio Oscar Bernardo Bertolucci scomparso lo scorso 26 novembre, vedrà la proiezione di alcuni suoi capolavori mentre ventitre gigantografie immergeranno i visitatori nei più suggestivi set cinematografici di alcuni film del grande regista: da “Il conformista” a “L’ultimo Imperatore” passando per “Novecento” e “Ultimo tango a Parigi”.

Il Festival, diretto da Michelangelo Messina e Boris Sollazzo, assegnerà due Premi alla Carriera a Michele Placido e Valerio Mastandrea mentre il “Premio Speciale” è andato all’attore più rappresentativo del cinema italiano Alessandro Borghi che ha già incassato il David di Donatello per la sua straordinaria trasfigurazione in Stefano Cucchi nel film di Alessio Cremonini “Sulla mia pelle” che il festival proietterà come omaggio al suo interprete.

A comporre la giuria di quest’anno, fra gli altri, i registri Luca Bellino e Silvia Luzi, attrice bulgara Sanya Borisova (da “Knockout” e “All she wrote” di Niki Iliev”, l’attore Peppino Mazzotta (il Fazio di Montalbano).

Il meglio del cinema italiano della stagione, in sette giorni voluti dai direttori artistici Michelangelo Messina e Boris Sollazzo che porta registi, attori, sceneggiatori, produttori a incontrarsi a Ischia anche per parlare dello stato di salute della cinematografia italiana.
Saranno ospiti dell’Ischia Film Festival: Valerio Mastandrea, Chiara Martegiani, Alessandro Borghi, Luca Argentero, Michele Placido, Lillo Petrolo, Violante Placido, Alice Rohrwacher, Walter Veltroni, Stasi & Fontana, Vinicio Marchioni, Massimiliano Bruno, Ilenia Pastorelli, Edoardo De Angelis, Pina Turco, Costanza Quatriglio, Sara Serraiocco, Wilma Labate, Nicola Guaglianone, Marina Confalone, Cristina Donadio, Alvaro Vitali, Paolo Calabresi e i Casa Surace.(CFN)

Questi i film in cartellone:

  • Arrivederci Saigon (Italia, 2018) di Wilma Labate
  • Bentornato Presidente (Italia, 2019) di Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi
  • C’è tempo (Italia, 2019) di Walter Veltroni
  • Copperman (Italia, 2019) di Eros Puglielli
  • Domani è un altro giorno (Italia, 2019) di Simone Spada
  • Drive me home (Italia, 2018) di Simone Catania
  • Lazzaro Felice (Italia, Svizzera, Francia e Germania, 2018) di Alice Rohrwacher
  • Ma cosa ci dice il cervello (Italia, 2019) di Riccardo Milani
  • Modalità aereo (Italia, 2019) di Fausto Brizzi
  • Moschettieri del re – La penultima missione (Italia, 2018) di Giovanni Veronesi
  • Non ci resta che il crimine (Italia, 2019) di Massimiliano Bruno
  • La paranza dei bambini (Italia, 2019) di Claudio Giovannesi
  • Ride (Italia, 2018) di Valerio Mastandrea
  • Sembra mio figlio (Italia, 2018) di Costanza Quatriglio
  • Sulla mia pelle (Italia, 2018) di Alessio Cremonini
  • L’uomo che comprò la luna (Italia, 2019) di Paolo Zucca
  • Il viaggio di Yao (Francia e Senegal, 2018) di Philippe Godeau
  • Il vizio della speranza (Italia, 2018) di Edoardo De Angelis