Istituto Virgilio ospite al Tigem per “ripensare i paesaggi industriali”

(CFN) POZZUOLI – Un gruppo di studenti dell’istituto Virgilio di Pozzuoli, insieme a quelli dell’istituto Federico II di Capua, hanno partecipato questa mattina al convegno, promosso dalla Fondazione Olivetti, nell’ambito del del Miur “Articolo 9 della Costituzione.IMG_20160307_125526

Ha aperto i lavori Andrea Ballabio direttore del Tigem che ha augurato ai ragazzi presenti di farparte, un giorno, del gruppo di ricercatori che da anni, grazie a Teleton, lavorano su malattie genetiche rare.

Cinthia Bianconi, presidente della Fondazione Olivetti, ha salutato i giovani presenti ricordando come questa sia nata sull’onda del pensiero di Adriano Olivetti.

L’ingegnere Giancarlo Cosenza, figlio di Luigi progettista dell’insediamento nato nel dopo guerra, ha spiegato le scelte ecogiche fatte da Olivetti che risultano oggi ancora vincenti e all’avanguardia.

IMG_20160307_125446Laura Fregolent, docente dell’università di Venezia, ha evidenziato come le scelte innovative fatte dai progettisti negli anni cinquanta oggi risultano attuali e all’avanguardia che quasi non trovano riscontro nell’architettura industriale moderna poco integrata nei paesaggi.

A chiusura un costruttorivo dibattito si è innescato fra relatori e studenti che hanno posto, fra le domande, come è possibile coniugare spazi industriali lasciati vuoti e l’occupazione.

Una studentessa dell’istituto Virgilio di Pozzuoli ha chiesto come sia possibile far diventare nuovamente realtà il progetto prima utopico di Olivetti divenuto prima realtà e poi una utopia.(CFN) 

La video intervista della studentessa all’ingegner Cosenza.