La madre di Vincenzo Cuccurullo: "Donati gli organi per far vivere la sua dolcezza"
Gli amici di Vincenzo ieri all'esterno dell'ospedale di Pozzuoli

La madre di Vincenzo Cuccurullo: “Donati gli organi per far vivere la sua dolcezza”

(CFN) POZZUOLI – “Nostro figlio Vincenzo strappato alla vita da una tragica fatalità, abbiamo deciso di donare gli organi per salvare altre vite umane e perché lo spirito e la dolcezza di nostro figlio continui a battere e a vivere“. Sono affranti dal dolore Biagio e Partorina, genitori di Vincenzo Cuccurullo, il giovane di 22 anni di Monterusciello che dopo aver lottato per tre giorni nel reparto di rianimazione dell’Ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli ieri i medici ne hanno accertato la morte cerebrale staccando le macchine.

IL DOLORE DELLA MADRE Vincenzo aveva la passione per le motociclette e questo mi ha fatto sempre stare in pensiero – continua la mamma -. Ogni volta che usciva io mi raccomandavo con lui e lui mi rassicurava sempre. Mi diceva mamma sono un uomo adesso ho 22 anni. Quando l’ho visto su quella lettiga del reparto di rianimazione la prima cosa che gli ho detto: se sei un uomo svegliati ora Vincenzo. Gli ho sempre rimproverato il fatto di mettersi il casco. Certo se quella maledetta sera di venerdì lo portava adesso non staremo qui a piangere il decesso di mio figlio. Vorrei tanto che la morte di mio figlio non rimanga invana ma che apri gli occhi agli altri giovani“. Parole dettate dal cuore quella della madre del giovane 22enne di Monterusciello.

GLI AMICI AL CAPEZZALE Vincenzo faceva il gommista in un’officina di via Campana a Pozzuoli. Aveva tantissimi amici che nella giornata di ieri appena appresa la notizia sono immediatamente corsi al suo capezzale per dare conforto ai genitori e alla giovane fidanzata Daniela, poco più che ventenne, raccolta nel suo dolore, con gli occhi stanchi e lucidi. Dalle ore 23 di quella maledetta sera non ha lasciato per un minuto il reparto di rianimazione dell’Ospedale di Pozzuoli. Vincenzo era il secondo di tre figli, unico maschio tra l’altro. I funerali si svolgeranno presso la Cattedrale di San Paolo a Monterusciello. (CFN)