La Virtus Pozzuoli in casa del San Severo, Loncarevic: “Abbiamo ancora fame di vincere”!

La Virtus Pozzuoli in casa del San Severo, Loncarevic: “Abbiamo ancora fame di vincere”!

(CFN) POZZUOLI -. San Severo rappresenta il punto più basso della stagione della Virtus Pozzuoli. La partita del PalaErrico finì 49–89 per i foggiani. A far “male” fu anche la modalità con cui maturò quel –40, ma da quella gara sono trascorsi 3 mesi. Esattamente un girone in cui tanto è cambiato, soprattutto nelle ultime settimane in cui i flegrei hanno collezionato prestazioni positive e successi importanti. “Le 5 vittorie ci hanno dato una piccola iniezione di fiducia nei nostri mezzi – esordisce il pivot David LoncarevicSiamo, contemporaneamente, consapevoli di essere arrivati ad un frangente del campionato in cui non è possibile fare calcoli, ma bisogna solo concentrarsi su un incontro per volta. Per ognuno vanno trovate sempre nuove motivazioni. Domenica (ore 18) in casa della capolista e straforita del girone H non mancheranno sicuramente. Ce la metteremo tutta per provare a centrare un risultato fuori da ogni pronostico”. Finora, nessuna compagine è riuscita ad espugnare il PalaFalcone. Un’affermazione dei campani sarebbe clamorosa per questo e per la consistenza degli avversari che vantano l’attacco più prolifico della poule (con 84,8 punti di media all’attivo) e la miglior difesa (solo 56,8 lunghezze al passivo). Un team con diversi cestisti importanti, con trascorsi in categoria superiore. “Giocatori che possiamo, per certi versi, definirli quasi professionisti – sottolinea il centro dei partenopei – Non dimentichiamoci, poi, di coachCoen che è molto preparato, di serie superiore. La sua formazione ha sempre un’altissima intensità in entrambe le fasi di gioco. Nella sfida d’andata notammo che non avevano tanto gioco interno, ma ora con l’innesto di Drca hanno sopperito a questa piccola mancanza. Sono un roster completo”. Difficile trovare grossi punti deboli nei pugliesi, ma qualche margine c’è. “Noi stiamo alzando l’intensità negli allenamenti e – prosegue – provando a velocizzare l’esecuzione degli schemi offensivi. Una delle chiavi del prossimo confronto sarà proprio riuscire ad attaccare velocemente. A difesa schierata i foggiani sono molto abili nel “rompere” il gioco altrui”. Quanto accadde nella sfida d’andata. Era esattamente un girone fa, ora c’è la voglia di scrivere una pagina nuova, diversa della storia di questo campionato. (CFN Sport)