Licola, era ai domiciliari ma ad agosto mette a segno una rapina: arrestato

Licola, era ai domiciliari ma ad agosto mette a segno una rapina: arrestato

(CFN) LICOLA – Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Giugliano hanno arrestato in esecuzione di un provvedimento restrittivo Luigi Fumo, 41enne di Licola. L’uomo già sottoposto alla detenzione domiciliare, è stato arrestato questa mattina poiché destinatario della sospensione della medesima misura domiciliare così come disposto all’ufficio di sorveglianza di Napoli. L’uomo dal novembre 2017 ha beneficiato della detenzione domiciliare, nel mese di agosto di quest’anno, nonostante i benefici concessi, si rendeva responsabile di una rapina consumata nella vicina provincia di Caserta, pertanto l’ufficio di sorveglianza ne ha ordinato il riaccompagnamento in carcere. L’uomo fu arrestato nell’ottobre del 2013 dai poliziotti del commissariato di Giugliano, i quali nel transitare in via 10 Maggio notarono due scooter parcheggiati all’esterno di un’agenzia di scommesse, posti l’uno accanto all’altro con i fari accesi e contestualmente quattro malviventi con caschi integrali all’interno del locale. I poliziotti fecero irruzione arrestando il 41enne e i suoi tre complici che con armi in pugno, tre pistole e un fucile a canne mozze, tutti con il colpo in canna, tenevano in ostaggio circa una cinquantina di clienti tra cui donne e bambini. (CFN) 

Commenti