Flash News

Monte di Procida, più vicini i play off

Monte di Procida, più vicini i play off

(CFS) MACERATA CAMPANIA – Il Monte di Procida orfana di Costagliola, assente per squalifica, riesce a conquistare una preziosissima vittoria nel campo del Real Maceratese, grazie alla rete di Borrino, che mette a segno la sua 31’esima rete in carriera, quarta rete stagionale, un buono score per l’evergreen cresciuto nelle fila del Venezia.
Parte subito bene il Monte di Procida che con Numerato spizza il pallone al centro dell’area e Circelli clamorosamente spara alto, complice le non perfetti condizioni del campo, al momento del tiro l’attaccante scivola con il piede di appoggio. Al 25′ il direttore di gara assegna un calcio di punizione al limite dell’area per i padroni di casa, calcia benissimo Guerrazzi, ma è superba la risposta di Manfredonia che si allunga agilmente devia la palla in angolo. La Maceratese cerca di rendersi pericolosa sui calci piazzati ma è molto attento l’estremo difensore Manfredonia a fare buona guardi, mentre gli uomini di Illiano cercano di rendersi pericolosi con i cross di Massa, ma non sono puntuali gli attaccanti all’appuntamento con il gol.
La seconda frazione di gioco è un po’ il copione del primo, ma la squadra flegrea sembra più desiderosa di conquistare i tre punti, l’unico fattore che non porta alla rete è la troppa foga di fare gol causando qualche imprecisione nelle giocate dei calciatori montesi. Ma all’83 Borrino su una punizione dalla tre quarti, calcia verso il centro dell’area, Coppola non riesce a deviarla, ingannando il portiere, e la palla riesce ad entrare in rete clamorosamente per lo 0 a 1 flegreo. Nel finale il Maceratese si riversa in attacco ed è sempre Guerrazzi (il più pericoloso del Maceratese) a impegnare due volte Manfredonia, la prima volta controlla un bel pallone in area e calciando in diagonale il portiere riesce a deviarla in calcio d’angolo miracolosamente, il secondo tentativo su punizione dai 20 metri, in tuffo lo stesso portiere flegreo riesce agilmente a deviarla in calcio d’angolo.
A fine partita è soddisfatto per la vittoria il tecnico Illiano, “questa vittoria era importante per dare continuità ai risultati e poterci avvicinare alla zona play off visto che le altre hanno frenato un po’. Oggi è stato difficile fare risultato, per le condizioni del campo che non ci hanno permesso di fare le nostre solite giocate, ma la voglia di vincere e l’esperienza di Borrino, il perfetto D’Oriano, un Coppola che sembrava un leone e le grandi parate di Manfredonia e la buona prestazione di tutti gli altri hanno contribuito a portare a casa i tre punti che chiedevo alla squadra”.(CFS – Gaetano Russo)

Rael Maceratese: Sbordone, Tartaro, Giuliano, Caiazzo, Varriale, Mastroianni, Fontana, Russo, Faenza, Guerrazzi, Daci.
All. Verazzo
A disposizione: Lombardi, Argenziano, Cicala, Cesta, Gheremodin, Tagliamonte, Irace.

Monte di Procida: Manfredonia, Caputo A., De Luca, Borrino, D’Oriano, Massa, Caputo M., Coppola, Circelli, Numerato, Barbella.
All. Illiano
A disposizione: Costagliola, Rotta, Mazzarella, Tizzano, Lucignano, Sabatino, Perga.

Note: 50 spettatori circa, recuperi 2′ primo tempo 4′ secondo tempo.

Arbitri: Antonio Cirillo di Torre Annunziata, Francescodiego Casillo di Nola e Raffaele Cerciello di Nola.