Flash News

Movida, raffica di denunce e arresti nel weekend

Movida, raffica di denunce e arresti nel weekend

 (CFN) POZZUOLI – Movida nella morsa delle forze dell’ordine, arresti e denunce durante lo scorso fine settimana

A Bacoli sono stati arrestati per detenzione di droga a fini di spaccio G.I., 19 anni, e A.C., 18 anni, entrambi incensurati di Bacoli. I militari, sono stati trovati in possesso di 32 grammi di marijuana, una pistola a salve priva del tappo rosso, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente, che nascondevano in tasca e in un nascondiglio.
Per detenzione di droga a fini di spaccio L.C.d.R., 39 anni, già noto alle forze dell’ordine, e la moglie A.P., 30 anni, perché nascondevano nella propria casa 4 involucri contenenti 125 grammi di marijuana, 5 dosi di cocaina, quasi 400 euro in contante, 3 bilancini elettronici e materiale per il confezionamento dello stupefacente. Dopo le formalità di rito sono stati tradotti nelle carceri di Poggioreale e Pozzuoli.

Inoltre, sono stati arrestati M. A., 35 anni, già noto alle forze dell’ordine, e la fidanzata incensurata F.F. di 27 anni. Sottoposti a controllo, a Miliscola, nei pressi di un ristorante, sono stati trovati in possesso di dose di marijuana e 700 euro in contante mentre nelle rispettive abitazioni sono stati trovati altri 45 grammi di marijuana e 2 bilancini e 15 panetti di hashish. Il materiale è stato sequestrato. L’uomo è stato trasferito al carcere di Poggioreale mentre la ragazza ai domiciliari.
Sempre nella zona dei lidi di Miliscola è stato arrestato per istigazione, corruzione e resistenza a pubblico ufficiale D.S., 24 anni, ucraino, domiciliato a Monte di Procida. L’uomo è stato sorpreso alla guida di un motorino Piaggio Free senza targa, ha offerto denaro ai carabinieri per indurli a non procedere a norma di legge arrivando poi a minacciarli. Lo scooter è stato sottoposto a fermo amministrativo e l’arrestato è stato tradotto in carcere.

Nell’ambito dei posti di blocco del fine weekend arresti anche per il 36enne napoletano S.B., raggiunto da una ordinanza di custodia in carcere emessa dal Tribunale di Napoli che gli ha revocato gli arresti domiciliari a seguito delle numerose violazioni; A.C., 44 anni di Quarto, già noto alle forze dell’ordine, che è stato arrestato perché raggiunto da un provvedimento emesso dalla Procura di Milano a seguito di 10 furti commessi nel gennaio 2014 nel milanese; N.R., pregiudicato di 34 anni di Pozzuoli, è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione  emesso dalla Procura di Napoli perché doveva espiare 3 anni e 4 mesi di reclusione per tentato furto, ricettazione e estorsione. Tutti e tre gli uomini sono stati trasferiti direttamente al carcere di Poggioreale.

I Carabinieri di Pozzuoli, sempre nel corso dei controlli dello scorso fine settimana, hanno denunciato 11 persone: 3 per guida senza patente, 2 per omessa custodia di cose sottoposte a sequestro, 6 per guida in stato di ebbrezza, 1 per detenzione di hashish a fini di spaccio, 1 per commercio di mitili in cattivo stato di conservazione perché esponeva 18 chili di mitili in modo non igienico su di un tavolo di plastica a margine della strada Domitiana a Pozzuoli e quindi esposti a polvere e smog.

Sono state segnalate alla Prefettura di Napoli 9 persone trovate in possesso di marijuana, hashish, cocaina e crack per uso personale. Avviati procedimenti per il rimpatrio e l’ingiunzione a non far ritorno a Pozzuoli per 4 napoletani già noti alle forze dell’ordine. Richiesta l’adozione del daspo urbano nei confronti di 2 parcheggiatori abusivi di Bacoli, un 49enne e un 36enne, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

Numerose le violazioni riscontrate dai militari in violazione del codice della strada: Oltre 40 contestazioni per mancanza di assicurazione, mancanza di revisione, mancata esibizione dei documenti di circolazione e assicurativi, guida senza cinture, guida senza patente, utilizzo del telefonino e guida con veicolo sottoposto a sequestro amministrativo.