Flash News

Napoli beffata nel finale chiude 3-3 al San Paolo contro l’Udinese sprecando un’occasione

IMG_4965(CFN) NAPOLI – Il Napoli aumenta il distacco dalla Juventus capolista dopo il pareggio casalingo per 3-3 con l’Udinese. Gli azzurri, passati in vantaggio al 38′ con Pandev, che ha poi raddoppiato al 40′, si sono fatti raggiungere da un autogol di Fernandez nel recupero del primo tempo e da un gran gol di Bruno Fernandes al 70′, con Rafael posizionato malissimo. La squadra di Benitez ha poi ritrovato il vantaggio con Dzemaili al 72′, ma si è fatta raggiungere nuovamente dai friulani, in gol con Basta all’80’ per il definitivo 3-3. Un pareggio deludente quanto inaspettato, che riduce le possibilità del Napoli di puntare allo scudetto e lo proietta al terzo posto con 32 punti, con otto punti in meno della Juventus prima a quota 40 e cinque in meno della Roma terza a 37. Le poche cose positive le ha fatte vedere il reparto avanzato: Higuain ha servito l’assist a Pandev per il momentaneo 2-0 è causato il tap in del 3-2 di Dzemaili, Pandev ha realizzato una doppietta con la quale è salito a quota 6 reti in campionato, tante quante ne aveva fatte l’anno scorso in tutta la stagione. I numeri parlano chiaro: dei 31 gol realizzati dal Napoli in queste 15 giornate, l’attacco ne ha realizzati ben 26, di cui 7 Callejon e Higuain (14 in due) e 6 Hamsik e Pandev (12 in due). La difesa, invece, è il tallone di Achille degli azzurri: ben 17 gol subiti in 15 partite, in particolare 3 al San Paolo dall’Udinese che era il terzo peggior attacco del campionato (12 gol fatti prima di sfidare il Napoli) ed ha giocato contro gli azzurri senza Di Natale e Muriel. A fine partita ha parlato il direttore sportivo Riccardo Bigon, queste le sue dichiarazioni: “Abbiamo dato il massimo e creato tantissimo, non sono d’accordo con chi dice che abbiamo giocato male. Quando vinciamo tutti dicono che siamo da scudetto, ma basta un pareggio o una sconfitta per criticarci. Noi eravamo senza giocatori importanti come Reina, Hamsik e Zuniga. Contro l’Arsenal ce la giocheremo in un girone incredibile, dove abbiamo 9 punti e rischiamo di essere eliminati con 12”.(CFN-D.I.)