Napoli, c'è la Stella Rossa al San Paolo. Ancelotti: "Sfida importante non decisiva"
Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli

Napoli, c’è la Stella Rossa al San Paolo. Ancelotti: “Sfida importante non decisiva”

(CFS) Napoli – “Contro la Stella Rossa non sarà una gara decisiva, ma è una partita importantissima per puntare alla qualificazione“. Carlo Ancelotti parla in conferenza stampa  alla vigilia del match di Champions al San Paolo. “Lo spirito e l’atteggiamento devono essere giusti. E’ una sfida che assume grande valore per avere speranza di superare questo turno difficilissimo, per questo l’attenzione e la concentrazione saranno fondamentali. La Stella Rossa credo sia stata sottovalutata nelle analisi post sorteggio. E’ una squadra  con una identità molto chiara e definita. All’andata non vincemmo per poco. La frase “per poco” fu ripetuta da tutti noi. Per poco non segnammo, per poco non sfruttammo le occasione, adesso quel “per poco” dobbiamo eliminarlo”.

Si aspetta una Stella Rossa chiusa dietro? “Non credo, penso che non si difenderà solamente ma verrà anche a giocarsela, perché si giocheranno le loro possibilità dopo aver battuto il Liverpool. Ma al di là di ciò che faranno loro, noi dobbiamo comandare il gioco. Sarà importante essere veloci ed efficaci soprattutto nella metà campo avversaria perché è possibile che spazi ce ne saranno pochi”.

Contro il Chievo ha notato difficoltà in fase offensiva? “Abbiamo una media realizzativa molto alta, non vedo problemi in tal senso. Poi individualmente magari c’è qualcuno che è più in forma di un altro, ma non è certo la prestazione del singolo ad aver determinato il pareggio di domenica, bensì la prova del collettivo. Poi la critica è normale, fa parte di questo lavoro. Per il resto non cambia di una virgola il mio pensiero su questo gruppo che ribadisco: è forte e competitivo.  La mia idea non è mutata certo dopo il pareggio col Chievo“.

Sarà importante anche l’esito del match del Parco dei Principi? “Noi non dobbiamo pensare a ciò che faranno PSG e Liverpool. Il nostro obiettivo è vincere e poi vedere gli sviluppi. Non vogliamo essere interessati a quello che accadrà a Parigi, ma dobbiamo solo essere concentrati su di noi perché ci aspetta un match molto delicato. Credo che domani non si decidano le sorti del gruppo, certamente noi abbiamo il desiderio di mettere la ciliegina su un percorso fatto in un girone molto duro e che ci sta vedendo protagonisti sinora meritatamente”. 

Il San Paolo sarà quello delle grandi occasioni. “E’ molto positivo avere il supporto del pubblico. Ci spiace per domenica, avremmo voluto premiare il calore mostrato dalla gente e cercheremo di farlo domani. Io penso che il binomio squadra-tifosi sia unico, speciale e indissolubile a Napoli come in nessuna altra parte. Domani non si ripeterà il passo falso di domenica, soprattutto nella prestazione. Il Napoli ci sta abituando a grandi partite e sono molto fiducioso”. 

Quanto credete al superamento del girone? “E’ giusto crederci. Fino a questo punto siamo stati una sorpresa e dobbiamo continuare un cammino che sarebbe strepitoso in un girone così duro. Ora però vogliamo passare il turno, altrimenti saremmo degli ingenui perché abbiamo una grande occasione”. (CFS)