Nuoto, al PalaTrincone il Trofleo Flegreo con 2.500 talenti del Sud Italia

Nuoto, al PalaTrincone il Trofleo Flegreo con 2.500 talenti del Sud Italia

(CFS) POZZUOLI – Più di 80 società, quasi 2.000 atleti-gara a cui si aggiungono gli oltre 500 previsti nelle prove Master. Sono i numeri della sesta edizione del Trofeo Flegreo, la rassegna natatoria in programma sabato 30 novembre e domenica primo dicembre nella struttura dello Sporting Flegreo di Pozzuoli.
Il meeting, come nella scorsa edizione, vedrà sfidarsi nella vasca da 25 metri sia i Master sia gli Agonisti, divisi in due sessioni dedicate nelle due giornate di gare: la mattina gareggeranno i Master, nel pomeriggio spazio agli Agonisti divisi per categoria (dai più giovani fino agli assoluti). Per questi ultimi, il Trofeo Flegreo fungerà anche da “Prova tempi Assoluti” per la qualificazione ai prossimi campionati italiani invernali e sarà dedicata alle categorie Ragazzi, Juniores, Cadetti e Seniores. Per i Master invece la rassegna rappresenterà la prima competizione della stagione del campionato italiano Supermaster Fin.
La rassegna presenta ai blocchi di partenza tanti nuotatori che si sono già messi in luce ai campionati campani, ai quali si aggiungeranno atleti provenienti da mezza Italia, praticamente tutto il meglio del Mezzogiorno, con una folta delegazione di nuotatori siciliani e tanti altri provenienti da Calabria, Basilicata e Puglia. Anche il Centro Italia sarà ben rappresentato, con società che giungeranno da Lazio, Abruzzo, Molise e Umbria.
Per gli atleti top campani, tra gli uomini da segnalare Pietro Paolo Sarpe e Pietro Coscione (CC Napoli), Antonio Albino (Rhyfel) e Angelo Cioffi (Jolly Benevento), mentre per le donne le sorelle Antonietta e Noemi Cesarano e Jessica Iacoponi (Time Limit), Lara Buondonno (Carabinieri), Angela D’Afiero (Assonuto Caserta) e Marina Cacciapuoti (Olimpic) oltre alle due atlete di casa dello Sporting Club Flegreo, Roberta Piano Del Balzo e Viola Scotto di Carlo.
Per gli Agonisti risultano iscritte 43 società per un totale di quasi 2.000 atleti-gara, mentre tra i Master ci saranno in vasca circa 500 atleti di quasi 40 club.
“Un grande successo – sottolineano l’organizzatore Luciano Cotena e il direttore tecnico Francesco Vespe – per un evento che cresce sempre più, di edizione in edizione, puntando l’obiettivo già da adesso alla quinta edizione del Grand Prix Città di Napoli, che si annuncia ancora più ricco di campioni, pronto a tornare nella sede naturale della rinnovata piscina Scandone con tantissimi atleti che arriveranno a Napoli subito dopo i campionati europei in programma a maggio a Budapest”.(CFS da CS)