Flash News

Olivetti, la figlia di Adriano in visita a Pozzuoli
Il sindaco Figliolia e Laura Olivetti davanti alla lapide inaugurale del '53

Olivetti, la figlia di Adriano in visita a Pozzuoli

CFN) POZZUOLI – Sono trascorsi molti anni dal giorno in cui venne inaugurato lo stabilimento Olivetti di Pozzuoli Era il 23 aprile del 1955 quando Adriano Olivetti inaugurò il più moderno degli impianti industriali dell’era moderna, non tanto per le modernità tecnologiche applicate, ma quanto per l’innovativa cultura imprenditoriale che vedeva “il padrone” al fianco degli operai in una simbiosi unica che difficilmente ha trovato pari. Oggi, a visitare l’ex insediamento produttivo, la figlia di Adriano, la signora Laura Olivetti che per la prima volta  ha visitato i luoghi e la fabbrica voluta dal padre negli anni Cinquanta. Laura Olivetti si è soffermata in modo particolare davanti alla lapide che reca uno stralcio significativo del discorso pronunciato da Adriano il 23 aprile 1953, giorno in cui fu inaugurata la fabbrica Olivetti a Pozzuoli. La visita è poi proseguita nei vari edifici che compongono il complesso industriale riconvertito in varie attività, dal Formez ai call center, al Tigem di recente inaugurazione.
Questo insediamento industriale ha accompagnato e favorito lo sviluppo socio-economico della comunità puteolana fin dal 1955 – commenta il sindaco Vincenzo Figliolia – e oggi, con il progetto di riconversione scientifica, si candida a polo di alta formazione tecnologica e scientifica, con la presenza anche dei laboratori del Tigem-Telethon inaugurati a dicembre dal presidente Giorgio Napolitano. Questo di oggi è stato un primo incontro per avviare un discorso più ampio di collaborazione tra l’amministrazione comunale e la Fondazione Olivetti, nel segno della riscoperta della figura di Adriano Olivetti e della cultura d’impresa coniugata con il rispetto dell’uomo e della natura“.
Non nascondo di essermi emozionata entrando in questo stabilimento – ha detto Laura Olivetti – È davvero molto bello questo luogo, così come la città di Pozzuoli, che ha un patrimonio storico e archeologico straordinario. La cosa che mi fa molto piacere è che il complesso industriale sia ancora vivo e continui con le attività produttive e scientifiche nel solco tracciato da mio padre. Spero inoltre che con il Comune di Pozzuoli possa iniziare una proficua collaborazione“.
L’idea alla quale sta lavorando anche la direttrice del polo culturale del Comune di Pozzuoli, Maria Teresa Moccia di Fraia, è realizzare in partnership con la Fondazione un grande convegno sulla figura e il ruolo di Adriano Olivetti nello sviluppo del Mezzogiorno d’Italia, che dovrebbe tenersi nei prossimi mesi e al quale parteciperanno anche esponenti del governo.
La signora Laura Olivetti ha poi visitato il Rione Terra e la cattedrale la cui inaugurazione è stata annunciata per il prossimo mese di maggio.CFN)