Olivetti torna a Pozzuoli

(CFN) POZZUOLI – Non si tratta dell’Azienda che nel 1955 aprì i battenti, inaugurando per Pozzuoli un’irripetibile esperienza industriale e sociale, ma della Fondazione Adriano Olivetti, nata all’indomani della scomparsa del magnate delle macchine da scrivere, con l’intento di raccogliere l’esperienza culturale e di ricerca inaugurata dalla Fabbrica di Ivrea.

Sebastiano Maffettone

Sebastiano Maffettone

Oggi, nella sede TIGEM del Comprensorio che ospitò lo stabilimento costruito esemplarmente da Luigi Cosenza, si ufficializza la firma dell’accordo tra Comune di Pozzuoli e Fondazione, alla presenza del Consigliere alla Cultura della Regione Campania Sebastiano Maffettone e grazie all’ospitalità di Andrea Ballabio, Direttore Scientifico dei Laboratori di Genetica che costituiscono sicuramente un vanto della ricerca italiana.

Andrea Ballabio

Andrea Ballabio

Per il Comune il Sindaco Vincenzo Figliolia e quindi la Presidente della F.A.O. Cinthia Bianconi, a siglare una collaborazione che nasce dalla programmazione del Direttore Scientifico delle Attività Culturali, Maria Teresa Moccia Di Fraia, progetto che prevede l’inserimento di Pozzuoli nella scia di istituti di ricerca e fondazioni attraverso i quali costruire percorsi di sviluppo, per coniugare patrimonio culturale e capitale umano.
La presentazione del protocollo d’Intesa è preceduta da una mattinata in cui la Fondazione Adriano Olivetti incontra il mondo della Scuola, attraverso un seminario dedicato a “Ripensare i paesaggi industriali. Architettura, Cultura, Lavoro”, cui partecipano Laura Fregolent dell’Università di Venezia e Giancarlo Cosenza, figlio e collaboratore del Cosenza che ideò la Fabbrica puteolana. In effetti la Fondazione è tra i partner del MIBACT per il Progetto e Concorso nazionale Articolo 9 della Costituzione. Giunto quest’anno alla quarta edizione esso è finalizzato a diffondere la conoscenza e la riflessione da parte degli studenti sull’articolo 9 della Costituzione che “promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica, tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico italiano”. I lavori potranno essere seguiti in diretta streaming.
Concluderà la giornata la lettura del discorso di Adriano Olivetti ai lavoratori, interpretata dall’attrice Laura Curino, discorso che venne pronunciato in occasione dell’apertura dello Stabilimento a Pozzuoli e che contiene gli elementi portanti dello stile d’impresa della famiglia Olivetti.(CFN)