Flash News

Pozzuoli, “Disabilità e Benessere” primo convegno cittadino

CGH 1(CFN) Pozzuoli – Il primo convegno cittadino su “Disabilità e Benessere” si è tenuto il 28 novembre nello storico Palazzo Toledo di Pozzuoli. Un’intera giornata è stata dedicata alle risorse dell’associazionismo locale in contrapposizione alla scarsità delle risorse economiche pubbliche.
I lavori sono iniziati con la presentazione del Coordinamento dei Genitori di portatori di Handicap, organizzatore dell’evento patrocinato dal Comune di Pozzuoli e dall’Asl Napoli 2 Nord. La presidente Giulia Ferrante ha raccontato la lunga storia dell’Associazione, sottolineando un impegno che li contraddistingue da sempre: contare più sul mutuo aiuto e sul mutuo scambio di risorse tra persone che condividono le stesse problematiche piuttosto che sull’assistenzialismo statale.
A condurre il convegno il dott. Gennaro Cavaliere, sociologo e giornalista, che ha tracciato il percorso evolutivo della disabilità, dalla preistoria ai giorni nostri, soffermandosi soprattutto sulla costruzione sociale del portatore di handicap e sulle stigmatizzazioni. Il dott. Cavaliere ha anche illustrato i progetti attualmente in realizzazione all’interno dell’Associazione, che sono rivolti ad oltre 30 persone diversamente abili e ai loro familiari.
Molte le autorità che sono intervenute al dibattito.
Il consigliere regionale Pasquale Giacobbe, durante il suo intervento, si è soffermato principalmente sulle barriere architettoniche presenti nelle città e sui mezzi di trasporto, argomentando la possibilità di ricevere nuovi finanziamenti dall’Unione Europea per la loro rimozione.
L’assessore alle politiche sociali della Provincia di Napoli, Filippo Monaco, ha ribadito la necessità di un riordino dei finanziamenti pubblici, in maniera tale da poter differenziare i fondi in base alle specifiche esigenze territoriali ed ha annunciato la creazione di parchi pubblici specifici per portatori di handicap.
CGH 2Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, ha portato a conoscenza dell’uditorio le gravi difficoltà economiche che il Comune sta attraversando in questo periodo, soprattutto in seguito alla riduzione dei finanziamenti per l’ambito sociale da parte della Regione Campania e del Governo Italiano, ed ha riferito della straordinaria compattezza con cui giunta e consiglio comunale si stanno adoperando per garantire ai cittadini in difficoltà i servizi essenziali.
Non è mancata la presenza dell’assessore alle politiche sociali del Comune di Pozzuoli, Teresa Stellato, che ha ascoltato con grande partecipazione, anche emotiva, gli interventi di tutti i pazienti dell’associazione, degli educatori che vi collaborano e dei familiari dei disabili, offrendo a tutti parole di sostegno e impegni di collaborazione concreta.
Nel corso del convegno sono intervenuti anche il dott. Gennaro Perrino, direttore del dipartimento di salute mentale della locale azienda sanitaria, per discutere degli aspetti medici legati alla disabilità, padre Fernando Carannante, direttore della Caritas puteolana, per esaminare il ruolo della Chiesa e della religione nel trattamento dei portatori di handicap, e la dottoressa Sunnj Devita, psicologa e psicoterapeuta, che ha messo i luce i meccanismi emotivi e irrazionali che influenzano la relazione con i disabili.
Hanno offerto la loro disponibilità a collaborare con l’associazionismo per il superamento delle difficoltà evidenziate nell’ambito della disabilità i responsabili dei tre maggiori sindacati italiani: Cgil, Cisl e Uil.
Presenti al convegno per offrire il proprio contributo anche il coordinatore dell’Ufficio di Piano dell’Ambito Napoli 12, Enrichetta La Ragione, e il dirigente del settore servizi sociali di Pozzuoli, Carlo Pubblico. Molti i consiglieri comunali e gli assessori puteolani presenti in sala. Unici assenti gli amministratori di Monte di Procida.
L’assessore alle politiche sociali della Provincia di Napoli, Filippo Monaco, ha ribadito la necessità di un riordino dei finanziamenti pubblici, in maniera tale da poter differenziare i fondi in base alle specifiche esigenze territoriali ed ha annunciato la creazione di parchi pubblici specifici per portatori di handicap.
Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, ha portato a conoscenza dell’uditorio le gravi difficoltà economiche che il Comune sta attraversando in questo periodo, soprattutto in seguito alla riduzione dei finanziamenti per l’ambito sociale da parte della Regione Campania e del Governo Italiano, ed ha riferito della straordinaria compattezza con cui giunta e consiglio comunale si stanno adoperando per garantire ai cittadini in difficoltà i servizi essenziali.
Non è mancata la presenza dell’assessore alle politiche sociali del Comune di Pozzuoli, Teresa Stellato, che ha ascoltato con grande partecipazione, anche emotiva, gli interventi di tutti i pazienti dell’associazione, degli educatori che vi collaborano e dei familiari dei disabili, offrendo a tutti parole di sostegno e impegni di collaborazione concreta.
Nel corso del convegno sono intervenuti anche il dott. Gennaro Perrino, direttore del dipartimento di salute mentale della locale azienda sanitaria, per discutere degli aspetti medici legati alla disabilità, padre Fernando Carannante, direttore della Caritas puteolana, per esaminare il ruolo della Chiesa e della religione nel trattamento dei portatori di handicap, e la dottoressa Sunnj Devita, psicologa e psicoterapeuta, che ha messo i luce i meccanismi emotivi e irrazionali che influenzano la relazione con i disabili.
Hanno offerto la loro disponibilità a collaborare con l’associazionismo per il superamento delle difficoltà evidenziate nell’ambito della disabilità i responsabili dei tre maggiori sindacati italiani: Cgil, Cisl e Uil.
Presenti al convegno per offrire il proprio contributo anche il coordinatore dell’Ufficio di Piano dell’Ambito Napoli 12, Enrichetta La Ragione, e il dirigente del settore servizi sociali di Pozzuoli, Carlo Pubblico. Molti i consiglieri comunali e gli assessori puteolani presenti in sala. Unici assenti gli amministratori di Monte di Procida. (CFN)