POZZUOLI/ "Ciao Giuseppe, la tua è una morte inaccettabile": il ricordo degli amici, disposta l'autopsia
La Smart distrutta dopo l'incidente (Foto Gino Conte)

POZZUOLI/ “Ciao Giuseppe, la tua è una morte inaccettabile”: il ricordo degli amici, disposta l’autopsia

(CFN) POZZUOLI – “Sono queste le notizie che non vuoi sentire, in un lampo tutto è già un ricordo, i momenti, gli sfotto’, le risate. Ti ho visto crescere per le strade del Rione Toiano, le stesse che stasera ti hanno portato via dai tuoi cari. Ogni parola sarebbe banale, difficile da pronunciare. Ti dico solo arrivederci amico mio ci vediamo in un altra vita. Ti voglio bene Giuseppe“. A scriverlo sono Angelo e Anna, due amici fraterni, sulla bacheca del sedicenne del Rione Toiano che questa sera purtroppo poco dopo le ore 19 è deceduto a seguito di un incidente stradale avvenuto in via Antonino Pio dopo che ha perso il controllo della Smart su cui viaggiava. 

LE PASSIONE PER LE MOTO Aveva la passione per le motociclette, Giuseppe, un ragazzo solare, sempre sorridente. Conosciuto da tutti nel rione. Tantissime le persone che questa sera hanno raggiunto il capezzale dell’Ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli per dare conforto alla madre, al padre e ai due fratelli del giovane. Oltre duecento le persone all’esterno e all’interno del pronto soccorso, tanto che la sicurezza dell’ospedale ha dovuto chiamare il supporto di una volante della Polizia di Stato e due dei Carabinieri. Strazio e dolore per i familiari e gli amici. Pianti e occhi lucidi nelle facce di quella gente che per anni lo vedeva ogni mattina per le strade del Rione Toiano. “Sono nato senza chiederlo e morirò senza volerlo. Quindi lasciatemi vivere come voglio” aveva scritto Giuseppe su una foto che lo ritraeva in sella ad motocicletta sulla sua bacheca di Facebook. Parole che sembrano davvero beffarde. E lo scherzo del destino per una tragica fatalità questa sera ha spezzato la vita di un sedicenne che aveva, invece, tanta voglia di vivere. 

AUTOPSIA Il magistrato di turno ha disposto il sequestro della salma e l’autopsia presso la medicina legale del Secondo Policlinico di Napoli. Sul fatto indagano la Polizia Municipale, diretta dalla comandante Silvia Mignone, e i Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli. Intorno alle ore 22,30 di stasera, poi, si è recato presso il pronto soccorso dell’Ospedale Santa Maria delle Grazie anche l’altro giovane che era assieme a Giuseppe nella Smart per farsi medicare. Al momento è l’unico testimone dell’incidente e sarà ascoltato dai vigili urbani nella giornata di domani. Le forze dell’ordine, intanto, hanno anche acquisito alcune immagini dei sistemi di video sorveglianza che ci sono nelle strade limitrofe a via Antonio Pio e viale dell’Europa Unita per riuscire a ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Mentre, la Smart è stata sequestrata. (CFN)