Pozzuoli, furto e atto intimidatorio alla Intersecurity Onlus. "Atto vile"|Gallery

Pozzuoli, furto e atto intimidatorio alla Intersecurity Onlus. “Atto vile”|Gallery

(CFN) POZZUOLI. Un furto e un atto vandalico nell’ultima settimana. E’ quello che hanno subito i titolari dell’associazione Intersecurity Onlus, con sede in via Modigliani a Monterusciello, e che offrono prestazioni sanitarie con trasporto attraverso ambulanze, prestando servizio anche all’Asl Napoli 2 Nord e all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. Il furto è stato messo a segno ad inizio settimana nel deposito di Licola dove nel corso della notte i ladri dopo aver aperto un varco hanno portato via tutti i computer, le stampanti, materiale farmaceutico, impianto wi-fi e cancelleria di varia natura. I ladri si sono introdotti nel deposito dalla porta principale e hanno, poi, utilizzato l’auto di servizio per portare via tutta la refurtiva. Nella notte tra sabato e domenica, invece, l’atto vandalico messo a segno nei pressi della sede di Monterusciello. In questo caso i ladri hanno rotto il parabrezza di un’automedica parcheggiata e pronta in caso di soccorso da dove hanno portato via però solo il microfono della radiotrasmittente. Un caso abbastanza insolito con i carabinieri della compagnia di Pozzuoli, diretti dal capitano Claudio Di Stefano, che stanno indagando attraverso le telecamere del sistema di sorveglianza della zona. I malviventi, infatti, hanno lasciato nell’auto un defibrillatore e altre attrezzature molto costose di natura sanitaria. Il tutto farebbe intendere che si sia trattato come di una sorta di avvertimento ma potrebbe anche trattarsi di una semplice bravata. Sul caso come detto stanno indagando i militari della compagnia di Pozzuoli. I titolari hanno denunciato il tutto alle forze dell’ordine. “Siamo stanchi di questi continui attacchi ma non ci facciamo intimidire e andiamo avanti per la nostra strada”, hanno dichiarato. (CFN) 

Questo slideshow richiede JavaScript.