Flash News

TARSU Pozzuoli, il comune sbaglia e il cittadino paga

TARSU Pozzuoli, il comune sbaglia e il cittadino paga

(CFN) POZZUOLI – Equitalia sta recapitando, proprio in questi giorni, raccomandate a migliaia di cittadini puteolani con la notifica della TARSU 2013. Il Comune di Pozzuoli, per motivi ancora non chiari, ha richiesto a suo tempo il pagamento della tassa sui rifiuti urbani soltanto ad una parte della cittadinanza, indicando nelle lettere informative in alcuni casi tutto il saldo e in altri casi soltanto un acconto. Coloro i quali non hanno ricevuto alcuna comunicazione, o hanno ricevuto soltanto la notifica dell’acconto, in questi giorni prenatalizi si stanno vedendo recapitare a casa le lettere di Equitalia con il conto da pagare.
Dove è la beffa? Se avesse chiesto il comune di Pozzuoli, a tempo debito, il pagamento della TARSU, il cittadino avrebbe potuto pagare in 4 rate trimestrali, mentre adesso Equitalia pretende il pagamento in una unica soluzione ed entro 30 giorni. Inoltre, avendo recapitato Equitalia l’avviso di pagamento, pretende 5,18 euro quali spese di notifica per ogni lettera.
Dunque i cittadini puteolani devono pagare di più e subito a causa di un errore del Comune, con gravissimi disagi per pensionati e lavoratori precari.
In questi giorni centinaia di cittadini si stanno recando all’ufficio per la fiscalità locale di via Campana a chiedere chiarimenti. Questa mattina lo abbiamo fatto anche noi. Gli impiegati non sanno cosa rispondere. L’unico gesto che riescono a compiere per placare gli animi è quello di mostrare la stessa lettera di Equitalia che hanno ricevuto anche loro stessi.(CFN)