Flash News

Pozzuoli, premio Civitas e polemiche

Pozzuoli, premio Civitas e polemiche

(CFN) POZZUOLI – La XVIII edizione del Premio Civitas si terrà a Pozzuoli nella serata di giovedì 29 maggio. Quest’anno riceveranno la prestigiosa onorificenza il maestro Carlo Ponti (figlio di Sophia Loren) ed il ricercatore Andrea Ballabio. Durante la serata ci sarà una commemorazione per le vittime puteolane dell’incidente occorso a Monteforte Irpino lo scorso anno, drammatico evento che ha spinto gli organizzatori del premio a spostare questa serata di festa da settembre 2013 a maggio 2014. Ad allietare la manifestazione ci sarà l’orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, che si esibirà sotto la direzione dello stesso maestro Carlo Ponti.

20140524_193521Orgoglio e soddisfazione sono i sentimenti più sentiti dai cittadini puteolani per questa serata di musica e scienza. Eppure non mancano le prime polemiche. Ad iniziare dal palcoscenico, allestito sì nei giardini ma poggiante sui marmi romani del Tempio di Serapide: in molti si chiedono come possa la Sovraintendenza ai Beni Archeologici aver autorizzato questo tipo di progettazione. La seconda polemica riguarda gli spettatori comuni, che dovranno assistere alla manifestazione dalle balconate che danno sul tempio, il che significa guardare da lontano e vedere male: il palcoscenico è più in basso rispetto allo sguardo degli spettatori. Un’altra polemica riguarda i ristoranti che affacciano sul tempio, che per quella sera hanno ricevuto dall’amministrazione comunale l’ordine di chiusura, senza ricevere alcun indennizzo per il mancato incasso. Infine ci sono i residenti del centro storico che già si sentono in “prigione”: quella sera Pozzuoli sarà blindata da Arco-Felice a La Pietra, pochissime le possibilità di uscire o di entrare in auto.(CFN)