Flash News

Pozzuoli, ripartono i lavori per gli 80 alloggi a Monteruscello
Monteruscello,immagine di repertorio

Pozzuoli, ripartono i lavori per gli 80 alloggi a Monteruscello

(CFN) POZZUOLI – Riapre il cantiere per la realizzazione a Monterusciello del primo lotto di 80 alloggi popolari destinati ad eliminare il campo container di via Carlo Alberto Dalla Chiesa. I lavori, bloccati immediatamente dal Comune di Pozzuoli dopo l’interdittiva antimafia inviata dalle prefetture di Salerno e Napoli alla ditta vincitrice dell’appalto, riprenderanno nei prossimi giorni con il subentro nell’appalto della seconda ditta classificata nella gara d’appalto del 2010.

Le opere, che prevedono in totale la realizzazione di 112 abitazioni (80 delle quali già finanziate con 5 milioni di euro), rientrano nel piano generale di eliminazione degli alloggi pubblici precari e sono state affidate ad una nuova associazione temporanea di impresa già presente in graduatoria, che si è impegnata a ultimare i lavori e consegnare gli 80 alloggi di edilizia economica e popolare nel giro di un anno.

Mario Marradino, assessore ai Lavori Pubblici

Mario Marradino, assessore ai Lavori Pubblici

«Dopo aver sospeso i lavori con urgenza, appena ci è arrivata la comunicazione prefettizia della interdittiva antimafia abbiamo applicato una penale economica di oltre 200mila euro alla ditta e avviato le procedure pubbliche per il cambio di cantiere – sottolinea il sindaco Vincenzo Figliolia – Ci auguriamo che d’ora in poi non ci siano ulteriori intoppi e che questi primi 80 alloggi possano essere consegnati quanto prima, risolvendo il dramma di chi vive da trent’anni nei campi container».

Soddisfatto anche l’assessore ai Lavori pubblici Mario Marrandino. «Con i funzionari comunali e in contatto con la prefettura, abbiamo risolto il rapporto con la precedente Associazione di imprese e affidato i lavori alla nuova, sulla quale sono in corso tutti gli accertamenti antimafia – aggiunge il vicesindaco Marrandino – La nuova Ati ha accettato il subentro e subito provvederà alla vigilanza e messa in sicurezza delle aree di cantiere, mentre i lavori riprenderanno salvo imprevisti al massimo tra una decina di giorni».