POZZUOLI/ Task force dei Nas: sequestrati frutta e prodotti ittici e locali privi di autorizzazioni

POZZUOLI/ Task force dei Nas: sequestrati frutta e prodotti ittici e locali privi di autorizzazioni

(CFN) POZZUOLI – Vasta operazione dei Carabinieri dei Nas a Pozzuoli. In  via Provinciale Pianura presso un ipermercato, a conclusione di una verifica igienico-sanitaria eseguita nell’ambito di mirati servizi nel settore della vendita al dettaglio di alimenti e bevande, i militari procedevano al sequestro amministrativo di circa 50 kg di frutta a pezzi e macedonia di frutta confezionata, priva di indicazioni utili alla loro rintracciabilità tutto ciò a seguito di una segnalazione.

ARCO FELICE A via Miliscola, nel completare l’ispezione igienico sanitaria e documentale avviata nel corso del mese di aprile scorso presso una pasticceria, i Carabinieri del NAS di Napoli hanno rilevato le sottonotate anomalie ed irregolarità assumendo i conseguenti provvedimenti: 3 locali sono risultati, dal confronto con le planimetrie acquisite dai competenti uffici comunali e Asl, non censiti e, a diverso titolo, privi dei requisiti igienico sanitari e strutturali; l’assenza dei requisiti previsti dalla normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. I predetti locali sono stati sottoposti a chiusura amministrativa, interdicendo l’utilizzo delle relative attrezzature negli stessi allocate.

POZZUOLI ZONA PORTO In via Caldaie i militari del NAS di Napoli hanno condotto un’ispezione igienico- sanitaria presso una pescheria a conclusione della quale hanno proceduto al sequestro amministrativo di kg 80 circa di ittici e crostacei, detenuti, per la vendita al dettaglio, allo stato congelato, poiché sono risultate violate le vigenti normative in materia di tracciabilita’/rintracciabilita’ alimentari.

POZZUOLI VIA CAMPANA In via Pietrarse i Carabinieri del NAS hanno eseguito un’ispezione igienico-sanitaria presso un panificio a conclusione della quale hanno proceduto alla immediata chiusura amministrativa dell’attività di panificazione esercitata in un ulteriore immobile pertinente ed adiacente all’attività tecnicamente attrezzato per la lavorazione di materie prime, produzione di prodotti della panificazione e deposito farine, risultato privo di qualsivoglia titolo autorizzativo, nonchè dei requisiti minimi igienico-sanitari e strutturali imposti dalla normativa comunitaria e nazionale vigente. Nel corso della verifica, i militari hanno altresì diffidato la parte in ordine alla risoluzione di ulteriori carenze igieniche e documentali “sanabili”, rinvenute nelle aree/ambienti di produzione/lavorazione regolarmente autorizzati. (CFN)