Pozzuoli, truffa vendita elettrodomestici ai danni di una vigile: indaga la Procura

Pozzuoli, truffa vendita elettrodomestici ai danni di una vigile: indaga la Procura

(CFN) POZZUOLI – Una truffa è stata messa a segno ai danni di una agente della polizia municipale di Pozzuoli. Il fatto è accaduto in queste settimane e ha visto l’ignara vigile a sua insaputa essere intestataria, come acquirente, di una vendita fatta porta a porta di  alcuni elettrodomestici. La donna, infatti, ha avuto recapitato nei giorni scorsi a casa dei bollettini di pagamento con sopra scritto il suo nome e cognome, con tanto di indirizzo e il totale della somma da pagare di beni che non aveva mai ordinato e tanto meno comprato. La vigilessa ha sporto denuncia per truffa e la Procura della Repubblica di Napoli ha incaricato la polizia municipale di Pozzuoli, diretta dalla comandante Silvia Mignone, di effettuare le dovute indagini. I caschi bianchi ieri mattina hanno effettuato delle prime perquisizioni fuori dal territorio comunale di competenza. Per l’esattezza due a Quarto, una al Rione Traiano e una a Fuorigrotta dove i vigili sembra abbiano rinvenuto degli elettrodomestici ma su cosa sia stato trovato esattamente dalle perquisizioni al momento da via Luciano, sede della polizia municipale, vige il top secret. Le indagini sono tutt’ora in corso con i caschi bianchi di Pozzuoli che stanno trasmettendo il tutto alla Procura della Repubblica di Napoli. (CFN) 

Commenti