Flash News

Puteolana 1902: ko col Gladiator, granata penultimi e in crisi di risultati
Antonio Napolitano ex granata oggi al Nola

Puteolana 1902: ko col Gladiator, granata penultimi e in crisi di risultati

(CFN) SANTA MARIA CAPUA VETERE – Inizia con una sconfitta l’era Mandragora sulla panchina della Puteolana. Continua il momento negativo dei diavoli rossi (2 punti nelle ultime sei giornate). Nello spareggio salvezza ha la meglio il Gladiator che ritorna alla vittoria dopo tre mesi e mezzo e acciuffa proprio i flegrei al penultimo posto in classifica a 18 punti, assieme al Grottaglie che ha battuto il Francavilla. Sotto c’è solo il Real Metaponto che ha 16 punti e che ha pareggiato con il Real Vico Equense.

I DUE SCHIERAMENTI Su un manto erboso al limite della praticabilità l’allenatore Mandragora si schiera con il classico 4-4-2 come anticipato da Campiflegreinews.it con Despucches tra i pali, linea difensiva con Imbriaco e Russo centrali e con D’Ascia e Carezza esterni. In mediana come interni Napolitano e Visciano e sulle fasce Fioretti e D’Auria, mentre, in attacco la coppia composta da Manco e Pastore. Sul versante opposto il tecnico Cimmino, invece, che ritornava sulla panchina nerazzurra si schierava con il 4-4-1-1 con De Falco alle spalle di Martone.

IL GLADIATOR FALLISCE IL RIGORE La Puteolana scende in campo con il piglio giusto e al 2’ Manco con un tiro debole regala la prima emozione del match con Munao che blocca. Il Gladiator prende coraggio ed ha al 13’ una ghiotta occasione con De Falco che dribbla Carezza e crossa al centro dove Martone di testa schiaccia mettendo la sfera a lato. I granata si fanno vivi al 25’ con un colpo di testa di Imbriaco che finisce sopra la traversa. Sette minuti più tardi ci prova Napolitano con un fendente dalla distanza che sorvola la traversa. Al 35’ il direttore di gara assegna un calcio di rigore per atterramento di Imbriaco su Martone. Sul dischetto va Bonavolontà che manda le sfera alle stelle e sempre il numero otto di casa con un diagonale due minuti più tardi lambisce il palo.

DIAVOLI SVOGLIATI Nella ripresa il Gladiator sembra trasformato e il baby Del Gaudio, classe ’95, si porta al limite e fa partire un pregevole destro a giro, su assist si De Falco, su cui Despucches non può nulla: 1-0. Mandragora a questo punto corre subito ai ripari ed inserisce Loiacono per D’Auria e Siciliano per Visciano, trasformando il modulo in un 4-3-3 dopo che ad inizio ripresa Pignalosa aveva preso il posto di Pastore. I padroni di casa rimangono anche in dieci uomini per la doppia ammonizione a Martone, la seconda ricevuta per simulazione. Ma nonostante la superiorità numerica la Puteolana non riesce a sfondare, anzi, è ancora il match winner Del Gaudio che all’81’ coglie in pieno la traversa. Mentre, Napolitano in pieno recupero viene espulso. Il forcing granata non porta e nessun frutto e così il Gladiator festeggia. (CFN Sport)

TABELLINO

GLADIATOR: Munao, Degli Innocenti, Diana, Carfagno, Simonetti, Esposito (29’st Puccinelli), Del Gaudio, Bonavolontà, Martone, De Falco (41’st Mazza), Sandu (33’st Franchini). A disp. Cerreti, Perrella, Santaniello, Gaudiano, Vigo, Pucino. All.: Cimmino

PUTEOLANA: Despucches, Carezza, D’Ascia, Visciano (12’st Siciliano), Imbriaco, Russo, Fioretti, Napolitano, Pastore (1’st Pignalosa), Manco, D’Auria (12’st Loiacono). A disp.: Alcolino, Simioli, Guidelli, Capuano, Scognamiglio, Signore. All. Mandragora

ARBITRO: Marchetti di Ostia Lido

RETE: 6’st Del Gaudio

NOTE: Ammoniti: Martone, Sandu, Del Gaudio (G); Imbriaco, Loiacono (P). Espulso: Martone al 70’ (G) e Napolitano al 48’st. Rigore sbagliato da Bonavolontà al 35’ (G). Angoli: 4-1 per il Gladiator. Recupero: 1 nel primo tempo; 5 nel secondo tempo. Spettatori: 150 circa di cui 80 da Pozzuoli.