Flash News

Puteolana 1902| Napolitano: “Chiedo scusa ai tifosi: questa maglia la sento mia”
Antonio Napolitano ex granata oggi al Nola

Puteolana 1902| Napolitano: “Chiedo scusa ai tifosi: questa maglia la sento mia”

(CFN) POZZUOLI – La sconfitta di domenica a Santa Maria Capua Vetere e l’espulsione di Napolitano al 93’ hanno fatto andare su tutte le furie i tifosi della Puteolana che sul web e sui social network hanno espresso tutto il loro disappunto. Sul banco degli imputati per i supporters granata c’è Antonio Napolitano reo di essersi fatto espellere a gara ormai conclusa, i tifosi hanno chiesto sui social network al presidente Nicola Simeoli che il giocatore “fosse messo fuori squadra”. Quella di Napolitano in questa stagione è la quarta espulsione, il rosso di domenica scorsa gli sono costate due giornate di squalifica.

MOMENTO NEGATIVO Il momento è davvero difficile e particolare – avverte Antonio Napolitano -. Chiedo scusa personalmente ai tifosi della Puteolana e mi assumo tutte le mie responsabilità. Ma domenica non ho fatto veramente nulla, ho solo interrotto un loro contropiede, mentre, l’arbitro ha ritenuto che il mio fallo fosse stato fatto con un calcio da tergo cosa che non è stato. Purtroppo ci va tutto storto in questo momento e anche la nostra posizione di classifica non ci aiuta dal punto di vista mentale. I tifosi devono starci vicino devono aiutarci perché anche il loro apporto è importantissimo per superare questo momento”.

L’ATTACCAMENTO ALLA PUTEOLANA Il capitano dei flegrei è conscio delle proprie responsabilità e consapevole che la situazione migliorerà. “Io sono un giocatore impulsivo e questa maglia la sento addosso e mia più di ogni altra cosa: il colore granata lo sento come la mia pelle – continua Napolitano -. Io non voglio mai perdere e sono il primo a voler bene alla Puteolana questo i tifosi lo devono sapere. Accetto ogni critica ed è giusto che i tifosi le facciano perché è nel loro pieno diritto. Però voglio dire anche che quando perdiamo io sto male e nervoso e non solo quando finisce la partita anche a casa e per diversi giorni proprio per il mio attaccamento alla Puteolana. Non ho mai amato e non ho mai sentito così forte l’amore verso una piazza e una maglia come è accaduto dall’anno scorso a Pozzuoli”. Poi, il giocatore parla del nuovo allenatore Mandragora. “Il mister è una persona che ha carattere ed esperienza e mi piace molto il suo modo di lavorare – conclude Napolitano -. Ora però dobbiamo ritornare a vincere già dalla prossima gara contro il Gelbison sperando che anche la fortuna ci assista visto che ultimamente anche quella ci ha voltato le spalle”. Contro i salernitani oltre a Napolitano saranno assenti anche Loiacono e Imbriaco, appiedati per un turno dal giudice sportivo. (CFN Sport)