Puteolana 1909, un tris della Turris spinge i flegrei sempre più in fondo alla classifica

Puteolana 1909, un tris della Turris spinge i flegrei sempre più in fondo alla classifica

(CFS) TORRE DEL GRECO – La Puteolana di mister Gargiulo esce soronamente battuta dal Liguori di Torre del Greco. La Turris con gol di Grezio e una doppietta di Majella centra il tris mettendo al sicuro il risultato spingendo sempre più in fondo alla classifica i puteolani che reggono l’urto dei cugini torresi solo per una trentina di minuti dove Muggione sfiora il possibile vandaggio ma è bravo D’Amico a respingere. Al 31′ Grezio porta in vantaggio i torresi grazie ad un cross che gli consente di battere Cortese fra i pali. Il raddoppio giunge solo dopo dieci minuti, al 41′, con Majella che ruba palla al limite per insaccare portando la Turris a chiudere la prima frazione di gioco con due reti di vantaggio.
La seconda frazione di gioco parte con i dilaganti torresi che grazie ad un errore della difesa puteolana porta a tre i gol di vantaggio con Majella che va a rete senza grandi difficoltà. La Puteolana potrebbe accorciare le distanze grazie ad un rigore concesso ma D’Amico è bravo a parare un il tiro di Gracco al 31′. Nei restanti minuti la Turris gestisce senza problemi la partita rendendosi finache pericolosa contro i rassegnati puteolani che devono registrare a fine gara anche gli infortuni di Cortese, Della Monica e Di Vicino.(CFS)

Turris: D’Amico, Liguori, Salvatore, Somma (7′ st Cascone), Gallo (20′ st Apparenza), De Carlo, Lordi, Manzo, Grezio, Iuliano, Majella. A disp. Apuzzo, Imparato, Ferrara, Ferraro, Cigliano, Apparenza, Cascone. All. Santosuosso.

Puteolana 1909: Cortese (11′ st Varriale), Visone (4′ st Di Costanzo), Del Giudice (19′ st Di Vicino), Amoroso, Tizzano, Della Monica, Caccavale, Ercole, Colesanti, Muggione, Gracco. A disp. Varriale, Gritti, Di Costanzo, Capolupo, Matrecano, Di Vicino, Borrino. All. Gargiulo.

Arbitro: Fucci di Salerno

Note: Circa 800 spettatori. Ammoniti Tizzano, Ercole, De Carlo, Cascone, Manzo, Iuliano e Gallo. Rigore parato da D’Amico sul 3 a 0.