Puteolana deludente, al “Conte” passa il Manfredonia
D'Auria sconsolato a fine partita: è la resa dei granata

Puteolana deludente, al “Conte” passa il Manfredonia

(CFN) POZZUOLI – Una Puteolana senza mordente e determinazione lascia tre punti fondamentali al “Conte” al Manfredonia che con il minimo sforzo porta a casa l’intera posta in palio.

inizio

GRANATA POCO DETERMINATI Nonostante la discreta presenza di pubblico sulle gradinate dello stadio di via Virgilio i granata non sembrano essere in giornata e per novanta minuti non hanno mai creato problemi all’estremo difensore pugliese. Con questa sconfitta i diavoli rossi possono dire addio anche alla possibilità della salvezza diretta senza dover passare per le forche caudine dei play out. Anche se proprio il Manfredonia con il successo di Arco Felice si porta a +8 sulla Puteolana (la post season se il distacco tra 13° e la 16° è di 10 punti non si disputano con la retrocessione diretta). Una squadra irriconoscibile  che ha trovato pane per i suoi denti contro un Manfredonia sceso in campo con il piglio giusto di una formazione che deve salvarsi.Il match è stato, comunque, avaro di emozioni e solo nel finale si è un po’ vivacizzato. Nella prima parte al 12’Pastore vinceva un rimpallo ma portatosi in area da buona posizione mette a lato.

Il goal di Coccia che ha deciso la partita

Il goal di Coccia che ha deciso la partita

COCCIA SEGNA IL GOAL PARTITA Al 27’ il goal che ha deciso la partita: La Porta passa a Coccia, con Guidelli in evidente difficoltà nel ruolo occupato prima dell’ingresso di Esperimento, e l’esterno pugliese raccoglie palla e tira ma Despucches si supera, poi, sulla respinta ancora Coccia tira e prende i due pali prima che la palla termini in rete. La Puteolana si affida soprattutto a qualche invenzione di Siciliano che non trovano fortuna. Nella ripresa il trainer Potenza cerca di dare vivacità alla manovra ma i granata sembrano disorientati in campo e nemmeno gli ingressi di Pignalosa e Napolitano riescono a dare gli effetti sperati.

Salvati espulso al 35' del secondo tempo

Salvati espulso al 35′ del secondo tempo

LE DUE ESPULSIONI I flegrei hanno anche la superiorità numerica per un doppio giallo al capitano degli ospiti Romito. Ma i granata non ne approfittano e al 35’ arriva il rosso per Salvati con la situazione in campo che torna in parità. Nel finale i flegrei cercano di arrivare almeno al pareggio ma negli ultimi quindici metri i granata sono molto prevedibili e non hanno quella giusta cattiveria agonistica di una squadra che si deve salvare. Al triplice fischio c’è amarezza e qualche fischio nei confronti dei giocatori di Potenza. (CFN Sport)

 

PUTEOLANA       0

MANFREDONIA 1

PUTEOLANA: Despucches; Guidelli Russo (24’st Napolitano) Salvati D’Ascia; D’Auria Visciano Loiacono (40’pt Esperimento) Siciliano; Foggia (10’st Pignalosa) Pastore. A disp. Mormile, Santaniello, Signore, Corrado, Scognamiglio, Manco. All. Potenza

MANFREDONIA: Maggi; Palumbo (42’st Balestrieri) Corbo Terminello Esposito; Romito D’Ambrosio Totaro (28’st Scarano) Coccia; La Porta (18’st Portosi) Carminati. A disp. De Gennaro, Casciani, Compierchio, De Rita, Stoppiello, Lupoli. All. Vadacca

ARBITRO: Garoffolo di Vibo Valentia

RETE: 27’pt Coccia

NOTE: Spettatori 400 circa, ingresso libero. Espulsi: Romito (M) al 16’st per doppia ammonizione e Salvati (P) al 35’st per fallo di reazione. Allontanato al 35’st il dirigente Capuano (P) per proteste. Ammoniti: Maggi, Corbo. Angoli: 5-3 per la Puteolana. Recuperi: 1’pt – 5’st.